×

Flavio Briatore contro i virologi: “Continuano a spaventare la gente”

Condividi su Facebook

Flavio Briatore si è scagliato contro i media e i virologi, da lui accusati di diffondere la paura del Coronavirus.

Briatore virologi
Briatore virologi

Flavio Briatore è tornato a dire la sua in merito all’emergenza Coronavirus, attaccando il Governo per le misure prese e i virologi per aver diffuso il terrore tra la gente.

Flavio Briatore contro i virologi

L’emergenza Coronavirus è senza dubbio uno dei temi che stanno più a cuore a Flavio Briatore, che a causa della pandemia in corso ha dovuto – come tutti coloro che lavorano nel settore dell’intrattenimento o della ristorazione – rispettare le normative vigenti chiudendo alcuni dei suoi prestigiosi locali (non ultimo il Billionaire di Porto Cervo).

Negli scorsi mesi l’imprenditore – guarito dal Coronavirus – ha più volte attaccato il Governo per le misure prese, e stavolta ha affermato cosa secondo lui bisognerebbe fare per far fronte all’emergenza, a partire dalla comunicazione:

“Non si può chiudere tutto, poi riaprire a Ferragosto, poi richiudere tutto e riaprire a Natale. La debolezza e la paura oggi tengono insieme tutto. La debolezza, perché in politica non abbiamo una figura-guida forte in Italia.

E la paura perché il virus c’è ma i media, voi giornalisti e tutti questi virologi, che poi molti non sono virologi, alimentate la paura. (…) Bisognerebbe anche dire che di virus si guarisce”, ha dichiarato l’imprenditore. In molti sui social hanno apertamente criticato Briatore per la sua posizione in merito all’emergenza e per non aver rispettato le adeguate misure di sicurezza durante l’estate nel suo locale, il Billionaire, dove oltre 50 dipendenti sono risultati positivi al Coronavirus.

L’imprenditore è risultato positivo al Covid ad agosto, ma ha affermato di esser stato ricoverato per una prostatite (e di aver scoperto di essere positivo al virus solo una volta arrivato in ospedale).


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media