×

Detto Fatto, tutorial su come fare la spesa in modo provocante: è polemica

Condividi su Facebook

A causa delle polemiche per il tutorial su come fare la spesa in modo provocante, la puntata di Detto Fatto del 25 novembre non è andata in onda.

Detto Fatto
Detto Fatto

Un grave passo falso della Rai ha scatenato un’accesa polemica. Alla vigilia della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, nella puntata di Detto Fatto andata in onda il 24 novembre, è stato presentato un tutorial su come camminare sui tacchi e fare la spesa in modo provocante.

Il tutorial voleva essere ironico, ma il messaggio che è stato mandato non può essere più sbagliato.

A seguito delle polemiche, la puntata di Detto Fatto del 25 novembre non è andata in onda, sostituita da un episodio della serie The Coroner.

Al momento la conduttrice, Bianca Guaccero, non ha rilasciato alcuna dichiarazione su quanto accaduto tramite i propri portavoce o canali social.

Tutorial sulla “spesa provocante” a Detto Fatto

L’apertura della puntata di Detto Fatto, andata in onda il 24 novembre, non poteva essere più fuori luogo. La pole dancer Emily Angelillo dopo un ballo molto provocante ha elogiato i tacchi definendoli “un grande slancio all’autostima e alla femminilità“, per poi mostrare un tutorial surreale.

La conduttrice Bianca Guaccero ha mantenuto un tono molto ironico, ma la Rai ha commesso un grave errore che ha scatenato un’accesa polemica. In studio è entrata l’ospite Roberta, che ha mostrato la sua goffaggine nel camminare sui tacchi, ammettendo di “puntare sulla simpatia“. Intanto l’Angelillo ha mostrato con un linguaggio molto tecnico le caratteristiche delle scarpe con i tacchi e i pro e i contro di indossarli. Inizialmente tutto è sembrato quasi normale, ma tutto è andato improvvisamente storto. Per parlare dei tacchi hanno iniziato a simulare la situazione in cui una donna va al supermercato indossando questo tipo di scarpa, presentando il luogo come ideale per fare incontri di un certo tipo. Viene da pensare che secondo la Rai le donne vadano al supermercato per rimorchiare, non per fare la spesa come fanno credere.

A questo punto è stata mandata in onda una scena che ha veramente del ridicolo. Emily ha impugnato il carrello e ha iniziato a camminare verso lo scaffale, spiegando che per prendere un prodotto in alto non bisogna arrampicarsi ma considerare una postura specifica, per prenderlo con estrema classe. Il problema è atterrare sul pavimento con i tacchi. Ma ovviamente la pole dancer sa perfettamente come riuscire a stare in piedi sui tacchi in modo molto sensuale. “Se voglio dare un tocco un pochino più intrigante alla situazione posso alzare un pochino il ginocchio” ha spiegato. Quale donna non ha mai pensato di dare un tocco intrigante alla situazione mentre prendeva una scatola di fagioli posizionata troppo in alto?

Ovviamente non è mancata la spiegazione del modo in cui si dovrebbe prendere qualcosa che è caduto per terra. L’imbarazzo della polemica in arrivo è stato stemperato da Roberta, che ha cercato di imitare i gesti mostrandosi molto impagliata. Una scena che in molti hanno definito soft porn e che stona moltissimo con il modo reale e quotidiano con cui le donne vanno a fare la spesa. Difficile capire chi ha la responsabilità di aver mostrato un tutorial così offensivo nei confronti delle donne. Detto Fatto è un programma rivolto alle donne, ma questa immagine è stata completamente fuori luogo, perché non le rappresenta davvero. Il messaggio che è passato è davvero sbagliato. E la domanda sorge spontanea: è consentito ad un uomo “puntare” una donna perché al supermercato (che è stato realmente definito come un luogo in cui si può rimorchiare) alza il ginocchio mentre prende un prodotto dallo scaffale? La Rai ha perso moltissimi punti.

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Luciano Golia
26 Novembre 2020 11:26

La qualita’ dei programmi Rai e davvero di bassissimo livello, e’ ora di finirla con questi “baroni” televisivi che invitano solo amici e conoscenti alle loro trasmissioni, personaggi dello spettacolo che hanno iniciso un disco 50 anni fa vengono pagati cifre vergnognose per comparsate tv in trasmissioni che sono di una noia e tristezza assoluta, date spazio ai giovani, basta con questi personaggi che vengono pagati milioni di euro per fare una tv spazzatura e noiosa. E’ uno schifo. Date spazio alla cultura, alla scienza, alla musica classica e Jazz. vergogna usare i soldi pubblici per arricchire questi baronetti della… Leggi il resto »

Modificato il 1 mese fa da Luciano Golia

Contatti:
Chiara Nava

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Leggi anche

Contents.media