×

Nicola Savino, il ricordo del lutto: “Ho smesso di essere ragazzo”

Condividi su Facebook

Nicola Savino ha confessato l'episodio drammatico che maggiormente avrebbe segnato la sua vita.

Nicola Savino lutto
Nicola Savino lutto

Nicola Savino ha rivelato il terribile lutto che ha segnato per sempre la sua vita e che lo ha avvicinato alla fede religiosa. Il celebre conduttore ha perso sua madre e suo padre a un anno di distanza l’uno dall’altra.

Nicola Savino: il ricordo del lutto

Nicola Savino ha rivelato che sarebbe rimasto profondamente segnato dalla prematura scomparsa della madre: la donna dopo la rottura del femore non si sarebbe mai rialzata e sarebbe scomparsa durante l’estate, mentre il celebre conduttore era a una festa. “Di colpo ho smesso di essere ragazzo, da quel giorno sono diventato un uomo, è stata una cosa tremenda, ci ho messo mesi, se non anni a riprendermi”, ha raccontato Savino a proposito della scomparsa della madre, che ha sicuramente segnato profondamente la sua vita.

Il conduttore ha perso il padre a un anno di distanza, ma avrebbe vissuto questo secondo lutto in maniera molto diversa rispetto al primo anche a causa del suo avvicinamento alla fede religiosa.

Il celebre conduttore ha due sorelle maggiori molto più grandi di lui e con cui avrebbe avuto qualche difficoltà a sviluppare un rapporto profondo. Oggi al suo fianco c’è l’inseparabile moglie (la costumista Manuela Suma, da lui conosciuta a Radio Deejay) e la figlia Matilda.

“Ricordiamo che sono sempre due donne con un uomo, mi coccolano. Anche se tante altre volte è dura, ma sono abituato. Sono cresciuto con due sorelle maggiori”, ha raccontato Nicola Savino a proposito del suo rapporto con le “donne di casa”, di cui sarebbe più innamorato che mai.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora