×

Flavio Briatore sul Covid: “Su di me solo fango e nessuna scusa”

Dal Caso Rolls Royce ai contadi del Billionaire di Porto Cervo, Flavio Briatore ha deciso di replicare contro la "macchina del fango".

Briatore sfogo covid
Briatore sfogo covid

Flavio Briatore ha criticato la macchina del fango che si sarebbe attivata contro di lui, dalla positività al Coronavirus fino al recente Caso Rolls Royce (che poi non sarebbe neanche appartenuta a lui).

Flavio Briatore: lo sfogo

Flavio Briatore ha affermato che farà causa al Corriere della Sera perché, nonostante la sua smentita, il quotidiano avrebbe continuato a insinuare di avere le prove che fosse lui il proprietario della Rolls Royce della “sosta selvaggia” a Milano.

L’imprenditore si è sfogato per il grande clamore mediatico suscitato dalla vicenda, che ovviamente gli avrebbe procurato un danno d’immagine. A seguire ha anche aggiunto che lo stesso sarebbe avvenuto anche quest’estate, quando al suo Billionaire di Porto Cervo si sarebbero registrati numerosi casi di Coronavirus. Secondo l’imprenditore i contagi non sarebbero stati 60, bensì 28: “Sul Billionaire sono state dette tante falsità. Si parlava di 60 dipendenti positivi, quando invece erano 28.

Peraltro tutti supportati adeguatamente, curati e guariti. E poi, se davvero quello era il grande focolaio, com’è che il Billionaire è chiuso da più di quattro mesi ma oggi i contagi in Italia non smettono di crescere?”, ha affermato Briatore.

Per quanto riguarda il caso Rolls Royce il vero proprietario dell’auto – di nome Luigi Proietti – ha parlato personalmente con Briatore e si è offerto di chiarire la verità sulla vicenda a mezzo stampa.

Briatore, nel frattempo, ha smentito più volte la vicenda via social.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Flavio Briatore (@briatoreflavio)

Contents.media
Ultima ora