×

Valerio Scanu, il padre morto a causa di Covid19: il grave lutto

Condividi su Facebook

Un terribile lutto ha colpito Valerio Scanu: suo padre, risultato positivo a Covid19, è scomparso dopo settimane trascorse in terapia intensiva.

Valerio Scanu padre morto
Valerio Scanu padre morto

Si è spento a 64 anni Tonino Scanu, padre del cantante Valerio Scanu. L’uomo era ricoverato da settimane in terapia intensiva a causa di Covid19, e le sue condizioni sarebbero rapidamente peggiorate.

Valerio Scanu: il padre è morto

Un terribile lutto ha colpito Valerio Scanu: suo padre Tonino si è spento all’ospedale Mater Olbia, dove da settimane stava combattendo la sua battaglia in terapia intensiva.

Proprio Scanu, che ha da poco pubblicato il suo ultimo album di Natale, aveva espresso la sua preoccupazione per il genitore, che per giorni – dopo il trasferimento in ospedale – non sarebbe riuscito a sentire:

“È andato in ospedale con le sue gambe, dopo il tampone era positivo. Aveva il casco per respirare. Avevamo notizia tramite mia madre.(…) Non respirava bene e aveva già l’ossigeno nel giorno del tampone. Lo hanno trasferito in ospedale.

Sono 11 giorni che è intubato. Molte notizie erano frammentarie: loro sono in Sardegna, io a Roma. Adesso abbiamo tutte le informazioni, ma le sue situazioni migliorano e peggiorano da un momento all’altro”, aveva confessato il cantante. Per il momento Scanu non ha commentato la difficile perdita, ma a tutti è noto quanto lui e suo padre Tonino fossero legati. Proprio l’uomo avrebbe incoraggiato suo figlio a seguire la sua strada nel campo musicale, sostenendolo fin da quando era bambino.

Il cantante aveva dichiarato che anche il resto della sua famiglia avrebbe avuto il Coronavirus e che lui – anche per questioni geografiche – non avrebbe visto i suoi genitori e suo fratello per mesi dopo il primo lockdown.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media