×

Flavio Insinna attaccato dai cacciatori: “La caccia non è sport”

Flavio Insinna ha affermato che la caccia non è uno sport e contro di lui si è scatenata una valanga di polemiche.

Flavio Insinna cacciatori
Flavio Insinna cacciatori

Durante la puntata del 27 dicembre de L’Eredità Flavio Insinna ha affermato che la caccia non sarebbe uno sport. L’affermazione ha suscitato la reazione di Federicaccia, mentre sui social in tanti hanno preso le parti del conduttore.

Flavio Insinna e i cacciatori

Una vera e propria polemica ha travolto Flavio Insinna e la Rai. Il conduttore de L’Eredità ha affermato in diretta televisiva che la caccia “non è uno sport”, e Federcaccia ha scritto una lettera di protesta alla Rai minacciando azioni legali. “Il conduttore Flavio Insinna si è lasciato andare a commenti discriminatori e offensivi nei confronti dell’attività venatoria e dei suoi praticanti”, si legge nella lettera inviata dall’associazione, mentre sui social in tanti si sono uniti a Flavio Insinna esprimendo la loro solidarietà per l’affermazione.

“Il comportamento di Insinna, non nuovo a questo genere di interventi, è reso ancora più grave per essere messo in atto approfittando della propria notorietà attraverso un mezzo, quello televisivo, che gli garantisce ampio seguito e l’assenza totale di un contraddittorio sulle opinioni espresse in merito alla caccia e ai cacciatori, denigratorie di una categoria di cittadini che esercita una attività pienamente legittima, prevista e normata dalle leggi dello Stato”, ha scritto ancora Federcaccia invitando i cacciatori italiani a non acquistare i prodotti sponsorizzati all’interno del programma condotto da Insinna.

Al momento il conduttore non è tornato a dire la sua in merito alla vicenda e non è chiaro se ci saranno ulteriori risvolti. Quel che è certo è che sui social #iostoconflavioinsinna ha rapidamente scalato le tendenze su Twitter.

Contents.media
Ultima ora