×

C’è Posta per Te, polemica: niente mascherine e distanziamento

Condividi su Facebook

Scoppia la polemica per le mascherine e il distanziamento dopo la prima puntata di C'è Posta per Te.

C'è Posta per Te
C'è Posta per Te

Scoppia la polemica dopo la prima puntata di C’è Posta per Te. Sui social network molti telespettatori hanno segnalato che in studio sembrava non esserci traccia delle norme anti-Covid che tutti siamo costretti a rispettare. Per il 21esimo anno consecutivo, Maria De Filippi è tornata a raccontare storie su Canale5.

La polemica a C’è Posta per Te

La prima puntata di C’è Posta per Te è stata come sempre ricca di storie e di emozioni. Il primo ospite in studio è stata Sabrina Ferilli che, insieme a sua madre, ha fatto una sorpresa in una coppia in grave difficoltà economica. Il secondo ospite della puntata è stato Luca Argentero. La serata è stata ricca di lacrime, emozioni e risate, ma sui social è scoppiata subito una polemica molto accesa riguardo la totale assenza di norme anti-Covid in studio.

Il pubblico era privo di mascherine e il distanziamento completamente inesistente tra i protagonisti delle storie. Sono tante le segnalazioni arrivate su Facebook, Twitter e Instagram, proprio perché sembrava essere a tutti gli effetti una puntata di quelle che andavano in onda prima della pandemia.

Il pubblico era semplicemente separato dai pannelli di plexiglass, ma non indossava nessuna mascherina nonostante si trovasse all’interno di un ambiente chiuso. Tutti gli ospiti si sono avvicinati, toccati e abbracciati come se il virus non esistesse neanche.

Qui si abbracciano tutti, il Covid-19 ha paura di Maria De Filippi” ha scritto un utente sui social, cercando di fare ironia. “A #cepostaperte non esiste il covid. Tutti senza mascherina, solo qualche plexiglass. Aprite Bar e Ristoranti, tutto e fate rispettare il distanziamento” ha scritto un altro utente, accendendo la polemica. Le puntate sono state registrate tra settembre e ottobre, quando la curva non era ancora allarmante come lo è oggi. Inoltre, tutti coloro che prendono parte alla trasmissione, come conduttrice, ospiti, protagonisti e pubblico, vengono sottoposti ad un test rapido prima della registrazione.

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Nava

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Leggi anche

Contents.media