×

Tavo, nuovo singolo: “Da un momento difficile è nata la mia rivoluzione”

Nell'intervista esclusiva Tavo ha presentato la sua "Rivoluzione", canzone autobiografica che è un inno alla vita e al coraggio di restarci ancorati.

Tavo Rivoluzione
Tavo Rivoluzione

Dopo un’esperienza difficile c’è stata la sua vera “rivoluzione”: nasce così il nuovo singolo di Tavo, che nell’intervista esclusiva ha parlato di “Rivoluzione” e confidato il suo attaccamento alla vita, capace di regalare emozioni intense anche dopo giorni bui.

Nelle sue parole trapela l’intimità di una storia autenticamente vissuta. “Rivoluzione” per lui significa imperturbabilità di rigenerazione dopo la sconfitta, dopo il dolore. La capacità di resistere. Di tornare al punto esatto di partenza come esseri immutabili. Inossidabili.

Ho visto combattere una delle più grandi battaglie a una persona a me molto cara. Mi sarei aspettato di vederla fragile, di doverle stare accanto per raccogliere i pezzi che avrebbe perso lungo la strada, per sorreggerla.

Invece ho capito che lei stessa “era davanti a tutti quanti”. Mi sono sentito piccolo. In questa canzone, ho solo osservato, nella speranza, un giorno, di avere parte di quel coraggio. Sono stato lo spettatore del più grande documentario e lettore del più grande libro sull’umanità e sul coraggio, ha dichiarato Tavo parlando di “Rivoluzione”.

Tavo presenta “Rivoluzione”

Tavo ha presentato “Rivoluzione” e descritto il lavoro che sta dietro il suo nuovo progetto:Ho scritto il brano in un momento in cui mi sono ritrovato solo.

A casa ho avuto una persona a me molto cara che ha dovuto intraprendere un lungo percorso per la sua salute. Il tutto è successo in contemporanea all’emergenza sanitaria che è ancora in atto. Il coronavirus mi ha costretto a restare da solo. Non avevo neppure voglia di restare al cellulare a messaggiare. Avrei solo avuto bisogno di un abbraccio. Non potendolo ricevere, ho cercato rifugio nella musica. Ho scritto una canzone nella speranza che arrivasse a quanta più gente possibile, per donare a tante altre persone un caloroso abbraccio”.

“I social hanno grandi potenzialità, ma non sostituiscono il rapporto umano. Ci sentiamo tutti i giorni sui social, ma senza la vera condivisione – come un abbraccio – questi mezzi diventano assolutamente frivoli”, ha aggiunto.

Tavo Rivoluzione

Quindi ha confidato: “La persona a me cara stava male e io ero isolato lontano da lei. Pensavo che non sarebbe riuscita a reggere fisicamente e mentalmente a una prova così difficile. Invece, mi sono reso conto che l’attaccamento alla vita sa essere fortissimo. Ironicamente dico di essere stato spettatore di un documentario sull’umanità e sulla vita. Ho imparato che si può avere tanto coraggio. Così facendo: “Anch’io ho imparato ad avere più coraggio. L’ho dimostrato anche nella canzone, riuscendo a parlare di una storia tanto personale. Ho scritto e cantato senza pormi dei limiti, volendo fare solo quello che mi piace”.

Ha fatto tesoro di quel coraggio e adesso si sente cambiato. “La difficile esperienza che ho vissuto mi ha permesso di ridimensionare le mie paure. Ho capito cosa davvero conta nella vita e quali sono i veri problemi. Ora riesco ad apprezzare anche una semplice giornata di sole. Troppo spesso diamo per scontato tanti piccoli gesti, che in realtà sono molto importanti e danno pienezza al nostro quotidiano”, ha confidato con la grande dolcezza che lo caratterizza.

Dopo le sfide e gli ostacoli della vita può avvenire una vera e propria rivoluzione. Un sovvertimento del vecchio mosso dal desiderio di mettere un punto al passato e iniziare un nuovo capitolo della propria storia. Anche Tavo ha compiuto la sua rivoluzione? “Sono tante le mie rivoluzioni, ma ben vengano le rivoluzioni nel nostro modo di vivere: significa mettersi in gioco. Nel mio primo disco, “Funambolo”, parlo di chi ha il coraggio di lasciare l’appiglio saldo e sicuro per cimentarsi in un altro percorso. La scelta può essere facile, ma il percorso è complesso, spesso ricco di ostacoli. Dobbiamo uscire dalla nostra zona comfort e creare continue rivoluzioni”, racconta il cantautore.

Tavo Rivoluzione

Entusiasta e contentissimo per il suo nuovo singolo, Tavo non nasconde di essere al lavoro per nuovi progetti. “Sono impegnato al nuovo album, ma quando uscirà spero di poterlo suonare dal vivo“, ha svelato. Poi ha sottolineato: “La diretta Instagram permette di stare vicino ai fan, ma non sostituisce il concerto. Pensarlo significherebbe annullare il grande lavoro di altre 25 persone che mi accompagnano per organizzare i miei live”.

Contents.media
Ultima ora