×

Siffredi, la confessione: “Non mi sento più a mio agio”

Condividi su Facebook

A 57 anni Rocco Siffredi ha rivelato come sarebbe cambiato il suo rapporto con le donne sul set.

Siffredi confessione donne
Siffredi confessione donne

A 57 anni compiuti Rocco Siffredi ha vinto due AVN Awards per il suo lavoro nell’industria del cinema a luci rosse, e ha confessato le differenze che avvertirebbe oggi nel svolgere la sua professione.

Siffredi: la confessione sulle donne

Rocco Siffredi è diventato un’icona grazie ai suoi film osé, e a 57 anni compiuti il famoso attore non sembra intenzionato ad “andare in pensione”. Rispetto a quanto ha iniziato giovanissimo a recarsi sul set, ha però ammesso che adesso inizierebbe ad avvertire qualche disagio: “Tanti mi chiedono ma come fai ancora a fare queste performance… La verità è che non vorrei mai arrivare a dire che non ce la faccio più… D’altra parte da qualche anno mi guardo allo specchio e mi dico: ma che ci fai tu con le ventenni… Non mi sento più a mio agio davanti al corpo di una ragazza…”, ha affermato l’attore, che proprio sul set ha incontrato per la prima volta quella che sarebbe diventata sua moglie, Rozsa Caracciolo.

I due hanno due figli, Lorenzo e Leonardo, da sempre solidali con il lavoro dei genitori.

“L’importante è non far finta, non giustificarsi […]. I miei figli dicono che sono fortunato a fare quel che mi piace nella vita…”, ha dichiarato più volte Siffredi. Oggi lui e la famiglia vivono a Budapest, dove l’attore ha fondato la sua casa di produzione e da dove gestisce i suoi affari. L’infanzia dell’attore è stata segnata da momenti di buio: suo fratello Claudio è morto a soli 12 anni e in seguito lui ha avuto un grave incidente in moto che gli ha procurato diversi problemi fisici.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora