×

Barbara D’Urso replica a Memo Remigi: “Pagavo io con i miei soldi”

Condividi su Facebook

Barbara D'Urso ha replicato contro Memo Remigi specificando di aver pagato con i propri soldi l'appartamento in cui hanno abitato.

D'Urso Remigi
D'Urso Remigi

Memo Remigi ha confessato di aver tradito – alla fine degli anni ’70 – sua moglie Lucia Russo con Barbara D’Urso. La famosa conduttrice, che ha confermato la liaison, ha voluto smentire la notizia del tradimento e a seguire ha anche specificato che l’appartamento in cui ha vissuto con Remigi sarebbe stato affittato da lei.

Barbara D’Urso contro Remigi

Barbara D’Urso si è detta infastidita per il gossip che la riguarda e che è diventato sempre più insistente nei giorni scorsi: Memo Remigi ha infatti rivelato di aver tradito sua moglie – Lucia Russo, recentemente scomparsa – proprio con lei, all’epoca agli esordi della sua carriera tv. La conduttrice ha precisato che il cantante e sua moglie sarebbero stati già separati da tempo e che lei non si sarebbe mai legata ad un uomo sposato: “La cosa che non mi piace è che ha detto di aver tradito sua moglie con me.

Devo precisare questo perché io nella mia vita, e ho educato in questo modo anche i miei figli, non ho mai avuto una relazione né di un minuto, né di un’ora, né di un giorno, né di 4 anni con un uomo che avesse una moglie che lo aspettava a casa”, ha tuonato la conduttrice.

Remigi replicherà a sua volta? Stando a quanto ammesso da entrambi la relazione durò 4 anni, e insieme avrebbero condiviso un appartamento che, a detta della conduttrice, sarebbe stato affittato da lei (mentre Remigi ha affermato di averlo preso in affitto personalmente).

“Io allora vivevo in un bilocale che pagavo con i miei soldini e lui è venuto a stare da me. Potrei fare mille precisazioni ma è questo quello a cui tengo moltissimo: mai nella mia vita ho fatto in modo che un uomo tradisse una donna per colpa mia. Punto”, ha dichiarato la conduttrice.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora