×

Sal da Vinci e il furto dello scooter: “Li perdono”

Nella notte tra il 9 e il 10 febbraio due rapinatori a Napoli avevano rubato uno scooter, abbandonato poco dopo. Si è scoperto appartenere a Sal da Vinci

sal da vinci furto

In pieno centro a Napoli, in via Chiaia, nei pressi dell’abitazione del cantante napoletano Sal da Vinci, due malviventi hanno tentato di rubare un motorino, che poi si è scoperto fosse di proprietà dell’artista. La vicenda criminale, però, si è conclusa positivamente perchè poco dopo i due furfanti hanno abbandonato il mezzo, al passaggio delle forze dell’ordine, di pattuglia nella notte in quella zona. 

Sal da Vinci e lo scooter rubato: “Li perdono”

Sal da Vinci, all’anagrafe Salvatore Maicol Sorrentino, si è visto restituire lo scooter dai militari senza essersi nemmeno accorto del furto, avvenuto durante il coprifuoco notturno in vigore. Verso le 3.30 di notte, su via Chiaia, una volante dei carabinieri di Napoli Centro ha incrociato due uomini su uno scooter, in pieno coprifuoco, cosa che li ha fatti scappare e abbandonare immediatamente il motorino, fuggendo a piedi verso i Quartieri Spagnoli. Così è seguito il controllo sulla targa ed è emerso che il mezzo fosse intestato a Sal Da Vinci, il quale ha poi dovuto sporgere denuncia in caserma, per tentato furto. 

Non è il primo furto per il cantante napoletano

I balordi non sono ancora stati rintracciati ma Sal Da Vinci, in un’intervista al Mattino di Napoli ha detto: “Lo scooter ha riportato qualche danno, ma ci sono cose più importanti a cui pensare. Non è la prima volta che mi è accaduto, solo che stavolta la notizia è subito stata riportata da tutte le testate locali e non. Non dobbiamo assolvere o colpevolizzare o assolvere, ma solo cercare di capire”, ha detto il cantante. 

Contents.media
Ultima ora