×

Domenica In, malore per Elettra Lamborghini: intervista sospesa

L’intervista di Mara Venier a Elettra Lamborghini, ospite in diretta a Domenica In, è stata interrotta a causa di un malessere avvertito dalla cantante.

Domenica In

La cantante Elettra Lamborghini, invitata come ospite a Dominica In, ha partecipato al programma trasmesso in diretta nella giornata di domenica 28 febbraio. L’intervista condotta da Mara Venier, tuttavia, è stata rapidamente interrotta a causa di un malessere avvertito dalla giovane 26enne.

Domenica In, colpo della strega per Elettra Lamborghini

Facendo il proprio ingresso nello studio di Domenica In, Elettra Lamborghini è subito apparsa incerta nel camminare ed estremamente rigida a livello fisico. Interrogata da Mara Venier, la cantante ha spiegato: «Ho preso il colpo della stregaquesta mattina, però ci tenevo a venire da te e sono venuta lo stesso. Non mi posso muovere».

Dopo questa affermazione, la conduttrice ha chiesto all’ospite di spiegare meglio le dinamiche del fulmineo dolore: «Com’è accaduto? Alle sei del mattino mi sveglio e mi sono sentita incriccata.

Solo che non riesco più a muovermi. È venuto anche l’osteopata, mi ha scrocchiata tutta. Mi ha messo l’artiglio del diavolo. Gioia sto malissimo».

A questo punto, Mara Venier ha deciso di allertare il medico di supporto al programma, presente dietro le quinte, informando la 26enne: «Abbiamo un medico, se vuoi te la faccio io la puntura, sono bravissima. Io me la faccio da sola».

La cavalla Lolita e il matrimonio con Afrojack

Esaurite le prime battute relative al «colpo della strega» della cantante, le due donne hanno tentato di dare vita a un’intervista che, però, si è rivelata estremamente breve.

Mara Venier, infatti, ha chiesto a Elettra Lamborghini di raccontare il dolore provato per la perdita della sua cavalla e fedele compagna Lolita che ha ammesso:

Piango tantissimo per lei. Ho pianto l’ultima volta due giorni fa. Mi è successa una cosa pazzesca. Ero a lezione di recitazione e dovevo fare una parte molto triste. La mia insegnante mi ha chiesto di pensare a uno dei dolori più forti mai provati. Io le ho detto della morte della mia cavalla Lolita. Lei continuava a fare il suo nome e io dentro di me dicevo: ‘Lasciala stare, basta dire il suo nome’. Alla trentesima volta che ha fatto il suo nome, è caduto un quadro. Lei è il mio angelo. Me l’hanno regalata quando avevo 16 anni. Non era un periodo facilissimo, mentalmente non stavo bene. È arrivata come un fulmine a ciel sereno. Mi sono innamorata di lei. Mi ha salvato la vita, ho cinque tatuaggi dedicati a lei: la sua data di nascita, il suo nome, la sua faccia…

Un altro argomento trattato, poi, è stato il rapporto tra la 26enne e il marito Afrojack, sposato a settembre del 2020. La giovane artista, a proposito del suo matrimonio, ha dichiarato di essere convinta di aver trovato l’uomo perfetto e, per questo motivo, ha deciso di convolare a nozze:

Il Covid non ha aiutato nell’organizzazione del matrimonio, ho invitato poca gente e ho fatto fare a tutti il test. Mi sento molto fortunata. Con lui ho la fortuna di poter dire e fare quello che mi pare. Non avrei mai pensato di sposarmi a 26 anni. Ma lui è una persona talmente buona che non avrei mai pensato alla carriera, rinunciando a uno come lui. È una persona di cuore con cui posso parlare di qualsiasi cosa. È un po’ come un amore tra madre e figlio. C’è anche tantissima passione. È tutto perfetto, non c’è niente che non va. Uno cerca la perfezione, quando ce l’hai è inutile cercare altro.

L’interruzione dell’intervista

Nonostante l’iniziale tentativo di procedere con le domande, l’intervista è stata poi frettolosamente conclusa per consentire a Elettra Lamborghini di avvalersi delle cure del medico presente in loco. La conduttrice Mara Venier, infatti, ha preferito interrompere l’incontro, preoccupata per il malessere della giovane: «C’è il medico che ti aspetta, mi dispiace vederti così. Non voglio trattenerti di più perché mi sento in imbarazzo. Tornerai e faremo una bella chiacchierata. Il medico è pronto con il punturone. Vedo che stai soffrendo e non voglio essere invadente. C’è il medico pronto e ti darà qualcosa».

Contents.media
Ultima ora