×

Sanremo 2021, conferenza stampa: la scaletta di stasera e il caso Irama

Terminata la conferenza stampa in diretta da Sanremo: il commento della prima serata e le anticipazioni della seconda.

Sanremo prima serata
Sanremo prima serata

É terminata la terza conferenza stampa da Sanremo alla presenza del conduttore e direttore artistico Amadeus, del direttore di Rai Uno Stefano Coletta, del vicedirettore Claudio Fausulo e della co-conduttrice della seconda serata Elodie: oltre ad un commento sui dati Auditel di ieri, che hanno fatto registrare uno share del 46,9%, è stata fornita la scaletta di stasera.

Amadeus ha inoltre spiegato come intende procedere sul caso Irama dopo che due suoi collaboratori sono risultati positivi al virus.

La scaletta della seconda serata

Il vicedirettore Claudio Fasulo ha fornito la scaletta della seconda serata. Gli ospiti saranno Laura Pausini, Il Volo, Gigliola Cinquetti, Fausto Leali e Marcella bella, Gigi D’Alessio, Alex Schwazer, Tiziana Girelli e Achille Lauro che nel suo quadro avrà Claudio Santamaria e Francesca Barra.

Questa la sequenza delle performance dei giovani: Wrongonyou, Greta Zuccoli, Davide Shorty e i Dellai. Questa quella dei big:

  • Orietta Berti
  • La rappresentante di lista
  • Lo Stato Sociale
  • Bugo
  • Gaia
  • Willy Peyote
  • Malika Ayane
  • Fulminacci
  • Extraliscio
  • Ermal Meta
  • Gio Evan
  • Irama
  • Random

Il caso Irama

Fasulo ha poi fornito aggiornamenti sulla questione Irama: il suo collaboratore è risultato positivo anche al tampone molecolare insieme ad un altro membro dello staff. Tutti i contatti stretti, tra cui lo stesso artista, devono quindi osservare 10 giorni di quarantena.

Ciò vuol dire che secondo il regolamento Irama dovrebbe ritirarsi e non prendere parte alla serata. Amadeus ha però proposto una modifica del regolamento: “Un’idea è di chiedere a tutti i cantanti, se sono d’accordo, di tenerlo in gara mandando in onda il video della prova generale. Non ci sono svantaggi o svantaggi: non c’è il pubblico nella prova e nemmeno nella diretta“.

Amadeus: “Sono commosso”

Questo il discorso di Amadeus: “Sono quasi commosso di tutto questo e vi ringrazio per il sostegno dato a questo Saremo. Sentire questi dati mi riempie di gioia perché è stato un Festival diverso anche nella costruzione. E’ normale che quando siamo partiti pensavamo ad un evento in altre modalità ma poi il Covid lo ha impedito. Anche portare i fiori con il carrello non è una cosa bella perché toglie il lato umano.

Se ci fosse stato il pubblico sarebbe stato diverso e lo spettatore sarebbe stato maggiormente trascinato nello spettacolo. Malgrado questo mi fa piacere sapere di questi 11 milioni di telespettatori a cui speriamo di aver regalato spensieratezza e serenità. Il dato di ascolto diventa fondamentale ma secondario: sapevamo di non poter raggiungere i numeri dell’anno scorso. Mi fa molto piacere il dato su giovani: per anni si è detto che andava svecchiato il Festival e io go voluto intraprendere questa strada. Io e Fiorello siamo molto contenti, ci divertiamo, siamo felici e orgogliosi“.

Amadeus ha anche commentato lo spot della Regione Liguria e in particolare la battuta sul fatto che gli spettatori si sarebbero addormentati dopo la terza canzone: “Era evitabile, è stato un autogoal. Non è una bella pubblicità e per questo ho rimarcato come da sempre dopo la terza canzone non si addormenta nessuno. Sapete che sono molto istintivo e dico subito quello che penso“.

Coletta commenta gli ascolti

Questo l’intervento di Coletta sugli ascolti: “Il primo bilancio è positivo: c’è una piccola flessione rispetto all’anno scorso ma la comparazione è poco praticabile anche perché c’è un mese di differenza e in più c’era la partita su Sky. Si tratta di un risultato in linea con gli ultimi 20 anni del Festival che si attestano al 47% come prima serata. Lo share della prima parte è stato pari al 46,35% e quello della seconda al 47,77%. I picchi di ascolto (14 milioni) si sono avuti alle 21:46 quando Amadeus e Fiorello hanno presentato Diodato. C’è stata la volontà di ritrovarsi a quel punto in cui tutto era ancora normale. Il picco di share (51,9%) si è invece avuto alle 23:23 quando Fiorello ha cantato ‘Se stasera sono qui’. Penso che nessuno aveva la contabilità come elemento primario per una kermesse che doveva muoversi e costruirsi in un habitat difforme da tutte le altre edizioni.

Nella storia non era mai stato così presente il target giovanile: è la prima volta, anche rispetto all’anno scorso, che c’è un ringiovanimento così grande. Sui social è la serata del Festival più commentata di sempre con una crescita di oltre il 30% rispetto all’anno scorso“.

Ha continuato a parlare degli ascolti Elena Cappaerelli, direttore di Rai Play. “E’ l’evento RAI più visto in diretta streaming se escludiamo gli eventi sportivi. Abbiamo segnato un +45% rispetto all’anno scorso e un +62% sull’ascolto on demand. Sul target giovane abbiamo avuto un +123% sulla fascia 14-24 anni. Confermo che è il Sanremo più social di sempre con il 31% di crescita totale pari a 2 milioni di interazioni su Twitter e 1,6 milioni su Instagram“.

“Possibile protesta dei ristoratori all’Ariston”

Di fronte all’ira dei ristoratori per il passaggio in zona arancione rafforzata e all’annunciata protesta davanti all’Ariston, il sindaco di Sanremo è così intervenuto: “Il problema non sta nel fatto che domani si rientri in arancione ma nel repentino cambio di colore. Non si riesce a capire come in tre giorni possa cambiare la zona cosa che comporta, oltre al mancato incasso, la perdita della spesa fatta. Cercherò di condividere una strategia affinché si possa risolvere ed evitare la protesta”.

Elodie: “Sono onorata”

Queste le parole della co-conduttrice della serata Elodie: “Sono onorata e ringrazio Amadeus per questo invito speciale. Non mi sarei mai immaginata di poter condividere il palco con due grandi personalità della tv e per me questa è una grande opportunità. Sono felicissima perché per me Sanremo è sempre stato un grande appuntamento e non pensavo di riuscire a fare una cosa così grande. Per me sarà un po’ un gioco e porterò una Elodie dodicenne“.

Fiorello: “Soffro per i giovani”

Visibilmente commosso, Fiorello ha spiegato come sta vivendo da genitore l’emergenza sanitaria che sta costringendo i più giovani a rimanere a casa: “Ho una figlia adolescente ed è nell’età più importante della vita, si sta perdendo delle cose che non tornano. Il momento più bello della vita era la ricreazione, il film al cinema il pomeriggio, era aspettare quella bella della terza C. Mi fa dolore perché i giovani si stanno abituando“.

Sanremo, la conferenza stampa del 3 marzo

Il primo a prendere la parola è stato il sindaco di Sanremo Biancheri: “Mi ha colpito molto l’immagine del teatro Ariston vuoto. Faccio i miei complimenti ad Amadeus e Fiorello perché credo sia molto difficile. Mi congratulo con tutta l’orchestra che quest’anno ha una doppia veste e fa da pubblico. Vorrei sottolineare l’eleganza e la luce che ha trasmesso ieri sera Alessia Bonari: è stato qualcosa di straordinaria e mi unisco alla vicinanza a tutti i medici e agli infermieri“.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora