×

Demi Lovato, il dramma: “Ho perso la verginità in uno stupro”

Demi Lovato ha confessato per la prima volta di aver subito una molestia sessuale quando aveva 15 anni.

Demi Lovato stupro
Demi Lovato stupro

Nel documentario Demi Lovato: Dancing With the Devil l’attrice ha confessato il terribile dramma con cui si è trovata a dover convivere da quanto aveva 15 anni.

Demi Lovato: l’abuso

Per la prima volta Demi Lovato ha confessato nel documentario a lei dedicato la sua triste storia: l’attrice avrebbe subito una violenza sessuale quando era appena 15enne e in seguito questo episodio l’avrebbe portata a soffrire di autolesionismo e bulimia.

L’attrice ha raccontato che avrebbe provato ad affrontare il suo aguzzino e che questo l’avrebbe fatta sentire soltanto peggio:

“Ho perso la verginità in uno stupro. […] Per anni me la sono presa con me stessa, che è anche il motivo per cui ho fatto davvero fatica ad accettare che si fosse trattato di uno stupro quando è successo”, ha dichiarato raccontando il suo dramma. Lo stupro vissuto a 15 anni non è stato l’unico episodio di violenza subito dalla attrice.

Nel 2018, a seguito di un’overdose d’eroina, ha rivelato di aver subito un altro abuso mentre era incosciente: “Non solo l’overdose, sono stata abusata. Quando mi hanno ritrovato, ero nuda, blu. Dopo che si è approfittato di me, ero stata lasciata come morta”, ha dichiarato la attrice. Nel suo documentario Demi Lovato: Dancing with the Devil, l’attrice ha voluto raccontare la sua tragica testimonianza per poter portare il suo aiuto a tutte le donne che, come lei, hanno subito una violenza.

“La mia bulimia era arrivata a una gravità tale che ho iniziato a vomitare sangue. Ho deciso di parlare di ciò che mi è accaduto perché tutte le altre vittime devono sentirsi a loro agio nel far sentire la propria voce”, ha confessato Demi Lovato.

Contents.media
Ultima ora