×

Diabolik: dal fumetto al film dei Manetti Bros, in sala a gennaio 2021

Condividi su Facebook

Il nuovo film su Diabolik è tratto dall'omonimo fumetto di Angela Giussani e avrà come protagonisti Luca Marinelli e Miriam Leone.

In questi ultimi 10 anni siamo stati abituati a vedere moltissime pellicole tratte dai fumetti, soprattutto di stampo americano con il dominio della Marvel e della Dc, case fumettistiche approdate al cinema con supereroi come Spiderman, Iron Man e Batman.

Una tendenza che, volente o nolente, ha catturato l’immaginario dello spettatore, influenzando anche la produzione cinematografica italiana. I fratelli e registi Manetti Bros., dopo il successo di critica e pubblico per il lungometraggio Ammore e Malavita, riproporranno in sala il mito di Diabolik, facendo un’omaggio al primo film del 1968 del maestro horror Mario Bava.

Il ladro-assassino creato dalla mente di Angela Giussani è uno dei personaggi fumettistici più apprezzati in Italia e all’estero, capace di vendere milioni di albi in tutto il mondo, senza interruzioni dal 1962 ad oggi.

L’uscita di Diabolik

Il nuovo film dei Manetti Bros, dopo un lungo stop delle riprese causato dal Covid, uscirà nelle sale italiane a partire dal 31 dicembre 2020 e sarà distribuito da 01 Distribuzion, che quest’anno farà anche uscire al cinema Tre Piani, il nuovo film di Nanni Moretti sorprendentemente escluso da Cannes 2020, e Fraks out, secondo lungometraggio del romano Mainetti, regista del cinefumetto cult italiano Lo chiamavano Jeeg Robot.

Le prime indiscrezioni sulla trama

I due registi durante un’intervista hanno dichiarato che il film racconterà il primo incontro e lo sbocciare dell’amore fra Eva Kent e Diabolik nella cittadina fittizia di Clerville.

La trama del film potrebbe prendere spunto dal numero 3 della testata, dal titolo L’arresto di Diabolik del lontano 1963.

Eppure sappiamo bene come il cinema spesso reinterpreti con grande libertà le vicende tratte da pièce teatrali, romanzi e altro.

“Ma non preoccupatevi, non si tratterà di un film romantico”, così i Manetti Bros. rassicurano i fan promettendo che il ladro-assassino si dimostrerà scaltro e crudele come nell’originale, e che non mancheranno le scene d’azione in stile Diabolik; tra lanci di coltello, strangolamenti, salti dai palazzi e acrobazie di ogni tipo.

Il Cast di Diabolik

Il film avrà alcuni degli attori più apprezzati dal pubblico e dalla critica nostrana. Nei panni del protagonista Diabolik troviamo Luca Marinelli, diventato il volto italiano più promettente, dopo la sua straordinaria performance nel film Martin Eden, mentre al suo fianco ci sarà la bellissima Miriam Leone nel ruolo della sensuale Eva Kant.

Il personaggio dell’ispettore Ginko, storico antagonista dei due amanti criminali, sarà interpretato da Valerio Mastrandrea. Accanto a loro saranno presenti anche Claudia Gerini e Serena Rossi, che già avevano collaborato coi registi nel lungometraggio Ammore e Malavita, e Alessandro Roja, il Dandi della serie tv Romanzo Criminale.

Però sui ruoli di questi ultimi non si hanno informazioni, perché sicuramente sono legati ad approfondimenti di trama lontani dai fumetti di Angela Giussani.

Diabolik dei Manetti Bros è un progetto particolare che, nel panorama produttivo italiano, potrebbe dare nuova linfa e respiro ad un industria che da troppi anni realizza sempre gli stessi film, spesso commedie fin troppo leggere o drammi dalla lacrime facile.

Appassionato di cinema sin da quando la sorella gli fece scoprire il folle e straordinario mondo di Quentin Tarantino. Di lì in poi la passione cresce sempre di più sino a fargli frequentare e concludere con successo la laurea triennale in DAMS nell'ateneo di Bologna. Appassionato di cinema e divoratore di serie TV di qualsiasi genere e nazionalità, con una predilezione nei confronti del Western, soprattutto italiano, e dell'horror.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Alessio Balbi

Appassionato di cinema sin da quando la sorella gli fece scoprire il folle e straordinario mondo di Quentin Tarantino. Di lì in poi la passione cresce sempre di più sino a fargli frequentare e concludere con successo la laurea triennale in DAMS nell'ateneo di Bologna. Appassionato di cinema e divoratore di serie TV di qualsiasi genere e nazionalità, con una predilezione nei confronti del Western, soprattutto italiano, e dell'horror.

Leggi anche

Duffy contro 365 giorni, il film di Netflix
Cinema & serie TV

Duffy contro 365 giorni, il film di Netflix

6 Luglio 2020
La cantante britannica ha chiesto di cancellare la pellicola dalla piattaforma perché rende glamour il rapimento, lo stupro e la violenza sulle donne.
Entire Digital Publishing - Learn to read again.