×

Fellini degli spiriti: trailer e recensione del documentario al cinema

Condividi su Facebook

La recensione di Fellini degli spiriti, documentario su Federico Fellini, uscito al cinema, distribuito da Nexo Digital e prodotto da Rai Cinema

Fellini degli spiriti è al cinema!

Il documentario dedicato al celebre cineasta romagnolo, Federico Fellini, è distribuito nelle sale da Nexo Digital.

A dirigerlo è l’esperta critica cinematografica Anselma Dell’Olio che torna a cimentarsi con l’arte del film documentario dopo lo splendido lavoro svolto su Marco Ferreri (La lucida follia di Marco Ferreri), altro leggendario regista italiano, vincitore del David di Donatello come Miglior documentario 2018.

Fellini degli spiriti è stato presentato in anteprima internazionale all’importante Festival del Cinema Ritrovato di Bologna e al Marché di Cannes (mercato rivolto a produttori e distributori), svoltosi in forma virtuale. Il film è stato molto apprezzato e sono già una ventina i paesi interessati alla distribuzione.

Il film è prodotto da Mad Entertainment con Rai Cinema in coproduzione con Walking the Dog, Arte e Rai Com.

La trama del documentario

il documentario racconta il mondo spirituale e soprannaturale di Federico Fellini attraverso eccezionali materiali d’archivio di Rai Teche e Istituto Luce, immagini dei suoi film e interviste esclusive.

A cento anni dalla nascita del Maestro, la regista indaga l’esoterico, il mistico, alcuni dei temi che hanno sempre affascinato la mente di Federico Fellini e che inevitabilmente ne hanno influenzato la filmografia.

A dare manforte al viaggio felliniano della Dell’Olio ci sono tante diverse testimonianze.

Parlano gli amici e i collaboratori più stretti, giornalisti, accademici, la cartomante che consultava sempre e alcuni degli illustri colleghi che sono stati ispirati dai suoi film: Terry Gilliam (regista di Brasil e L’esercito delle dodici scimmie), William Friedkin (regista de Il braccio violento della legge e L’esorcista) e Damien Chazelle (regista di Whiplash e La La Land).

La recensione di Fellini degli spiriti

Il titolo Fellini degli spiriti lasciava già intendere molto e infatti, fin dalle prime immagini, risulta chiaro quale sia l’intento del documentario: parlare della dimensione spirituale e onirica di Federico Fellini.

L’unico limite di un approccio così radicale è quello di dare per scontate delle cose, non facendo alcuna disamina biografica su Federico Fellini, protagonista assoluto del film.

Si potrebbe pensare che Fellini è talmente famoso che tutti sanno chi è stato.

Questo è vero solo in parte, sono passati quasi trent’anni dalla sua scomparsa e le nuove generazioni sono orfane della sua importante conoscenza.

A mio avviso, Fellini degli spiriti può essere pienamente apprezzato e compreso solo da chi già conosce il regista riminese e ha visto almeno qualche suo film.

Quindi il documentario funziona perché il materiale recuperato e messo insieme è estremamente interessante.

Si poteva però osare di più dal punto di vista formale con un montaggio meno canonico e più suggestivo.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.