×

After 2: trailer, recensione del film e l’uscita al cinema

Condividi su Facebook

Arriva in sala After 2, il sequel del film tratto dai romanzi di Anna Todd, con Josephine Langford e Hero Fiennes-Tiffin nei panni di Tessa e Hardin

É uscito After 2, sequel del fortunato successo commerciale del 2019, tratto dagli omonimi romanzi della scrittrice americana Anna Todd.

La storia racconta dell’amore tormentato fra Tessa, timida studentessa altruista, e Hardin, ragazzo ribelle quanto affascinante.

Dietro la macchina da presa è Roger Kumble, regista semi sconosciuto che dal 1999 in poi si è specializzato in commedie romantiche.

I molti detrattori hanno paragonato After alla famigerata serie di film di 50 sfumature, riproposizione su schermo dei libri di E.

L. James, a causa della relazione fra i due protagonisti che assomiglierebbe più ad uno stalkeraggio con tendenze masochistiche, che ad una sana storia d’amore basata sul rispetto e l’affetto reciproco.

Il cast di After 2

I protagonisti della prima pellicola vengono ovviamente confermati: Josephine Langford, sorella della più nota Katherine, star della serie netflix 13, indossa di nuovo i panni di Tessa, primo e unico ruolo rilevante della breve carriera dell’attrice.

Ad affiancarla c’è Hero Fiennes Tiffin, modello britannico, anche attore, che a differenza della Langford, viene anche ricordato per il suo piccolo ma incisivo ruolo del giovane Voldemort in Harry Potter e il principe mezzosangue del 2017, sesto capitolo della fortunata saga creata da J.

K Rowling.

Ritorna anche Salma Blair (i due capitolo di Hellboy diretti da Del Toro) come madre di Tessa, ma ci sono delle new entry come l’attore Dylan Sprouse (Hanna Montana) nel ruolo di Trevor, Candice King (nota per la sua Caroline Forbes nella serie di The vampire diares), Charlie Weber (Mordimi) e Louise Lombard.

La trama del film

La storia si accende con le conseguenze del primo film.

Tessa, nonostante l’amore e il desiderio per Hardin, non lo ha mai perdonato e ha lasciato il ragazzo solo e disperato, rifacendosi una nuova vita e lavorando come stagista per un nota casa editrice.

Durante un evento mondano dopo essersi ubriacata, Tessa chiama Hardin e lo provoca rivangando il passato. Hardin allora la raggiunge in albergo e tra di loro si riaccende una passione che fa ripartire la loro piccante relazione.

Ma tutto si ferma quando l’emotività dei due giovani prende il sopravvento e spinge i due a fraintendersi, così da litigare furiosamente e lasciarsi nuovamente.

L‘ossessione di Hardin verso Tessa spinge la ragazza a rispondere ad una sua telefonata mentre è alla guida, e questo costa a Tessa un incidente che per poco non le toglie la vita.

Venuto a saperlo, Hardin, sotto consiglio di Trevor, collega di Tessa, convince il ragazzo a lasciare la ragazza definitivamente, così da permetterle di vivere una vita felice e senza problemi.

The Kissing Booth 2: cast e trama del film in streamig su Netflix

La recensione di After 2

Il film ha un grande pregio: cerca di imparare dagli errori del primo capitolo del 2019, sii molto fortunato negli incassi al box office, ma con evidenti problemi a livello cinematografico.

After 2 si presenta con molte novità: benché stereotipati nel “Danny” e “Sandy” stile Grease, dove il “cattivo ragazzo” spinge la ragazza ingenua sulla cattiva strada, i protagonisti vengono approfonditi in modo almeno accettabile.

Si conoscono le loro emozioni e ci sono diverse scene dove si confidano i loro problemi, a differenza del primo capitolo dove spesso il loro rapporto si limitava ad una ricerca della passione eccessiva e irrealistica.

Ma il reale valore del film sta in un primo tempo dove, attraverso diversi momenti di comicità, After 2 dimostra di staccarsi dalle opere bistrattate a cui viene paragonato, quali 50 sfumature o 365 giorni, rendendo Hardin e Tessa due ragazzi normali che sbagliano e ridono dei propri errori.

Nel secondo tempo invece il film torna a prendersi troppo sul serio e cade in una comicità involontaria e a tratti ridicola.

Infine c’è da sottolineare una forte presenza di scene esplicitamente molto erotiche, con inquadrature che ostentano sui corpi giovani e sensuali dei due protagonisti, ovviamente staccando un attimo prima della possibile censura.

Risulta evidente come After 2 sia fatto per i giovanissimi, non solo per via dei dialoghi realistici ed espliciti sul mondo dell’eros, con uno narrazione che si concentra a larghi tratti su una storia d’amore dove i sentimenti vanno in secondo piano.

In conclusione, non posso dire che After 2 sia un film gradevole, così come non posso affermare che sia indecente, a differenza del primo capitolo.

Quindi lettori a voi l’ardua sentenza…lo andrete a vedere?

Work It: cast e trama del film in streaming su Netflix

Sono esperto di Cinema e curo la sezione "cinema" di Notizie.it. Mi sono laureato al Dams di Bologna e tratto di film quasi ogni giorno tra il mio canale youtube "Il signor Arkadin" e il mio blog personale "Le follie di Spyke". Ho avuto qualche esperienza di set indipendente, soprattutto in veste di soggettista e sceneggiatore.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Ascanio Bonelli

Sono esperto di Cinema e curo la sezione "cinema" di Notizie.it. Mi sono laureato al Dams di Bologna e tratto di film quasi ogni giorno tra il mio canale youtube "Il signor Arkadin" e il mio blog personale "Le follie di Spyke". Ho avuto qualche esperienza di set indipendente, soprattutto in veste di soggettista e sceneggiatore.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.