×

#Alive: recensione del nuovo film horror coreano su Netflix

Condividi su Facebook

Da oggi disponibile in streaming Netflix il nuovo horror coreano #Alive che racconta le avventure di un giovane gamer alle prese con gli zombie.

In streaming su Netflix il nuovo film originale coreano #Alive (2020) diretto dal giovane regista Il Cho, qui alla sua prima prova in un lungometraggio dopo una lunga gavetta come assistente alla regia e creatore di cortometraggi.

La trama di #Alive

Oh Joon-woo (Ah-In Yoo) è un giovane ragazzo appassionato di videogiochi che passa la maggior parte del proprio tempo libero giocando al pc con gli amici.

Una mattina si sveglia completamente solo. I suoi genitori sono partiti con la sorella e torneranno solo per ora di pranzo, ma da lì a poco la situazione degenererà sempre di più.

Il ragazzo, accendendo la tv, scopre che in tutto il paese è presente un’infezione che trasforma le persone in mostruosi zombie cannibali assetati di sangue.

Oh finirà presto i viveri e deciderà di togliersi la vita, ma sarà salvato da una ragazza (Shin-Hye Park) che abita nello stabile davanti a lui.

I due cominceranno a comunicare sempre più spesso sino a realizzare un piano per fuggire e così salvarsi la vita.

La recensione di #Alive

Sulla scia del grande successo, ottenuto anche in occidente, dello zombie movie coreano Train To Busan (Yeon Sang-ho, 2016) e del suo sequel Peninsula (Yeon Sang-ho, 2020) di imminente uscita, Netflix ci prova seguendo il trend producendo un film originale di un giovane regista coreano così da raccogliere ancora più pubblico nelle sue fila.

Contrariamente a Project Power (Ariel Schulman e Henry Joost, 2020) che seguiva solamente la moda senza nemmeno l’intenzione d’intrattenere, qui invece parliamo di un prodotto pienamente riuscito.

Inizialmente la pellicola si presenta come il più classico film horror con gli zombie: un personaggio lasciato da solo deve sopravvivere combattendo una minaccia sconosciuta esterna.

Quello che interesserà lo spettatore sarà il rapporto che si crea tra Oh e Kim, due persone con gusti e carattere pressoché identici, che abitano l’una davanti all’altra da anni, ma che si conosceranno solo grazie all’imminente fine del mondo.

Il rapporto tra i due crescerà sempre di più (geniale la comunicazione con drone e walkie-talkie) passando dalla semplice voglia di sopravvivenza e compagnia reciproca sino ad una sorta di relazione mai veramente dichiarata.

Un piccolo gioiello dell’intrattenimento horror che tiene sempre in allerta lo spettatore attraverso la creazione di un’atmosfera piena di tensione dove il pericolo potrebbe celarsi dietro ogni porta e colpi scena ben dosati messi anche nei punti più inaspettati. Ben girate le scene d’azione corredate da ottimi effetti speciali che ci regalano scene splatter e gore degni dei migliori film horror.

Una visione consigliata a tutti i possessori della piattaforma, soprattutto se siete in cerca di un film adrenalinico che vi tenga incollati allo schermo.

Appassionato di cinema sin da quando la sorella gli fece scoprire il folle e straordinario mondo di Quentin Tarantino. Di lì in poi la passione cresce sempre di più sino a fargli frequentare e concludere con successo la laurea triennale in DAMS nell'ateneo di Bologna. Appassionato di cinema e divoratore di serie TV di qualsiasi genere e nazionalità, con una predilezione nei confronti del Western, soprattutto italiano, e dell'horror.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Alessio Balbi

Appassionato di cinema sin da quando la sorella gli fece scoprire il folle e straordinario mondo di Quentin Tarantino. Di lì in poi la passione cresce sempre di più sino a fargli frequentare e concludere con successo la laurea triennale in DAMS nell'ateneo di Bologna. Appassionato di cinema e divoratore di serie TV di qualsiasi genere e nazionalità, con una predilezione nei confronti del Western, soprattutto italiano, e dell'horror.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.