×

Jack in the box: trailer, trama e recensione del film

Al cinema c'è Jack in the box, nuovo horror britannico. Ecco la recensione, con il cast e la trama

jack in the box recensione 768x384

É arrivato nelle sale italiane Jack in the box, horror inglese del 2019 diretto dallo sconosciuto Lawrence Fowler che ha anche scritto la sceneggiatura, oltre che essersi occupato del montaggio.

La trama parla di un gruppo di ragazzi che trovano una scatola che imprigiona uno spirito maligno assassino che, ovviamente, riuscirà a scappare portando morte e dolore.

Il film è stato accolto abbastanza negativamente sia dalla critica che dal pubblico con recensioni che molto raramente toccano la sufficienza.

Freddy vs Jason: cast, recensione e trama dell’horror su Amazon Prime

Il cast di Jack in the box

Il cast è fatto di perfetto sconosciuti per il grande pubblico italiano e suppongo anche per quello europeo.

Ethan Taylor recita nel ruolo di Casey, mentre Lucy-Jane Quinlan quello di Lisa. Gli altri sono Philip Ridout, Darrie Gardner, Charles Aborneli, e Simon Balfour nel ruolo del detective Martin.

Infine abbiamo Robert Nairne per le movenze del mostro Jack e il noto giocatore di football Tom Carter nei panni di Maurice.

La trama del film

jack in the box recensione 1

12 anni prima gli avvenimenti dell’inizio del film, una coppia di anziani trova una misteriosa scatola apribile solamente con una combinazione di lettere. Ne esce un un mostro che si cela all’interno e che uccide la donna che inconsapevolmente lo ha risvegliato.

Dopo la disgrazia, nel presente la scatola chiusa arriva nelle mani del museo del paese di Hawthron, dove lavorano il protagonista Casey e la collega Lisa, i quali trovano il modo di aprire la scatola per esporla all’attenzione dei clienti.

Il mostro ovviamente si libererà mietendo vittime e, mentre Casey rintraccia l’uomo anziano che aprì la scatola 12 anni prima, che gli comunica il modo di liberarsi della presenza malefica, il mostro attenta alla vita di Lisa.

Casey riesce a fermarlo, credendo di averlo sigillato nuovamente all’interno della scatola, ma la colpa per l’aggressione di Lisa, miracolosamente viva, gli viene attribuita, nonostante le dichiarazioni della ragazza, per marcire in prigione.

Nella scena finale, il mostro riesce ad uccidere Lisa che stava cercando di sotterrare la scatola per sempre.

#Alive: recensione del nuovo film horror coreano su Netflix

La recensione di Jack in the box

jack in the box recensione 2

Ho ben poco da commentare e la colpa non è di certo mia.

Jack in the box è davvero un film mediocre quasi senza pregi, che risulta l’ennesimo tentativo di spendere pochi soldi e attirare i ragazzini con la scusa di qualche mostro fatto al computer, che dovrebbe perseguitare i protagonisti del film…e che si suppone far spaventare gli spettatori!

Quello che sconcerta è la poca creatività nell’ideare situazione nuove per far evolvere la storia, per rendere il mostro Jack (almeno lui!) un elemento degno di qualche interesse, visto che i personaggi “umani” non ne suscitano affatto.

Insomma, il solito filmetto che onestamente potreste recuperare anche a casa, senza doverlo andare a vedere sul grande schermo.

Ma se proprio vi sentite così audaci, o magari vi siete organizzati con un gruppo di amici amanti del genere, allora la colpa è solo vostra!

The vigil: uscita, trailer e trama del nuovo film horror in sala

Contents.media
Ultima ora