×

Eurovision song contest, la storia dei fire saga: trailer e recensione

Condividi su Facebook

In streaming su Netflix la commedia musicale Eurovision - la storia dei Fire Saga, scritta e interpretata da Will Ferrell

Su Netflix è disponibile Eurovision Song Contest – la storia dei Fire Saga (2020), brillante commedia musicale diretta da David Dobkin e scritta da Will Ferrel che compare anche come protagonista nei panni del cantante islandese Lars.

La trama di Eurovision

Nel piccolo paese islandese di Hùsavìk Lars Erickssoon (Will Ferrell) forma assieme all’amica d’infanzia Sigrit Ericksdorrit (Rachel McAdams) il duo musicale Fire saga.

I due coltivano il sogno di partecipare e vincere l’Eurovision Song Contest così da portare l’Islanda sul tetto del mondo e realizzare il proprio sogno d’amore.

Le loro canzoni non riescono a trovare successo, con il padre di Lars che, reputando il sogno del figlio una perdita di tempo, lo spinge a seguire il mestiere di pescatore così da abbandonare le velleità musicali.

Però una concatenazione di eventi fortuiti gli porterà alla partecipazione dell’Eurovision del 2020, per scontrarsi con i migliori cantanti provenienti da tutt’Europa. Riusciranno i Fire Saga a raggiungere la vetta e realizzare i propri sogni?

Il cast del film

Protagonista e sceneggiatore il famoso comico Will Ferrel, che trova il successo prima con la partecipazione al Saturday Night Live diventandone uno dei più importanti autori, poi partecipando a numerosissimi film comici di successo come Zoolender (Ben Stiller, 201), Anchorman (Adam McKay, 2004), Candidato a sorpresa (Jay Roach, 2012) e nel film natalizio per famiglie Elf (John Favreau, 2003).

Nel ruolo di coprotagonista l’attrice canadese Rachel McAdams che comincia la propria carriera con il regista livornese Paolo Virzì nel film My Name is Tanino (2002), per poi conoscere il vero successo con Le pagine della nostra vita (Nick Cassavetes, 2004).

Riceverà anche una nomination ai premi Oscar nel 2016 per il proprio ruolo nel film Il caso Spotlight (Adam McKay, 2015).

Accanto a loro nei panni del padre di Lars, c’è Pierce Brosnan, celebre per il ruolo dell’agente James Bond che ha interpretato in ben 4 film della saga, e l’attore britannico Dan Stevens, famoso per aver partecipato alla serie tv Downton Abbey.

Piccola comparsata per la nota cantante pop americana Demi Lovato.

Una piccola curiosità: nel cast ci sono anche alcuni ex partecipanti delle reali e precedenti edizioni dell’Eurovision Song Contest.

La recensione di Eurovision

A primo impatto Eurovision potrebbe sembrare la solita commedia americana che in realtà racconta molto di più, non solo facendo ridere lo spettatore a crepapelle ma persino facendolo riflettere…

Lars è il classico personaggio che insegue il proprio sogno e non si da per vinto finché non lo avrà realizzato.

Sarà questa forza d’animo, unita ad una grande dose di fortuna, a trascinarlo assieme alla partener in un viaggio alla scoperta del mondo, inteso come show buisness, che tenterà di masticarli e sputarli via.

I due personaggi cederanno inizialmente alle pressioni per poi rendersi conto che per realizzare i loro sogni non sono necessari sfarzo e le luci della ribalta, ma semplicemente il loro amore reciproco e quello per la musica.

Due sentimenti che si uniranno in un finale canoro spettacolare ed emozionante.

Eurovision song contest è un film che parla di musica ma anche di scontri generazionali, metafora del rapporto di Lars ha con il padre e di qualche frecciatina politica.

Il film fa ridere grazie alla bravura del cast su cui svetta Will Ferrell, oltre che a gag ben costruite e una colonna sonora coinvolgente ed orecchiabile.

Appassionato di cinema sin da quando la sorella gli fece scoprire il folle e straordinario mondo di Quentin Tarantino. Di lì in poi la passione cresce sempre di più sino a fargli frequentare e concludere con successo la laurea triennale in DAMS nell'ateneo di Bologna. Appassionato di cinema e divoratore di serie TV di qualsiasi genere e nazionalità, con una predilezione nei confronti del Western, soprattutto italiano, e dell'horror.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Alessio Balbi

Appassionato di cinema sin da quando la sorella gli fece scoprire il folle e straordinario mondo di Quentin Tarantino. Di lì in poi la passione cresce sempre di più sino a fargli frequentare e concludere con successo la laurea triennale in DAMS nell'ateneo di Bologna. Appassionato di cinema e divoratore di serie TV di qualsiasi genere e nazionalità, con una predilezione nei confronti del Western, soprattutto italiano, e dell'horror.

Leggi anche

Contents.media