×

Over the moon: trama e recensione del film in streaming su Netflix

Condividi su Facebook

In streaming su Netflix il lungometraggio animato Over the moon

É “atterrato” in streaming Over the moon.

Il film è diretto da Glen Keane, noto animatore della Disney che ha ha contribuito a molte opere di successo come Bianca e Berni, Pocahontas e La sirenetta.

Glen ha vinto un premio Oscar nel 2018 per il cortometraggio animato Dear Basketball, scritto dal Kobe Bryant compianto giocatore dei Lakers.

Over the moon è stato dedicato a Audrey Wells, sceneggiatore dell’opera scomparso prematuramente nel 2018.

Tra i lavori più celebri di Wells si ricorda George re della giungla…? e Il coraggio della verità.

La trama del film

Fei Fei è una ragazzina di otto anni che vive con i genitori in un paesino della Cina.

Una sera la madre le racconta l’ antica leggenda di Chang’e che narra di una donna rimasta bloccata sulla luna e separata tragicamente dal suo grande amore.

Qualche tempo dopo la madre di Fei Fei muore lasciando un enorme vuoto nella vita della bambina e nel frattempo il padre si frequenta con un donna che Fei Fei non approva affatto.

La bambina, per paura che la relazione del padre possa fargli dimenticare la moglie defunta, decide di atterrare sulla luna alla ricerca di una prova dell’esistenza di Chang’e, così da usarla per far ricordare al padre l’amore che provava per la moglie.

Il doppiaggio di Over the moon

Il doppiaggio è realizzato da attori noti del cinema orientale.

Infatti la cantante Phillipa Soo (Smash) presta la voce alla figura leggendaria di Chang’e, mentre la piccola Fei Fei è doppiata da Cathy Ang, giovane attrice cinese nota per il film d’animazione Age of sail.

Tra gli altri doppiatori compaiono John Yohan Cho (American Pie 2 e Star Trek di J.J Abrams) che da la voce al padre della protagonista, e Sandra Oh (Grey’s Anatomy e Killing Eve)

La recensione del film


Spesso è difficile parlare del problema della morte, soprattutto nei cartoni animati dove l’argomento viene spesso lasciato intuire.

In Over the moon si riesce a portare al centro la tematica in modo diretto e profondo, affascinando anche il pubblico più adulto e liberandosi della solita dicotomia tra bene e male a cui i film d’animazione ci hanno abituato.

I personaggi non sono più i classici stereotipi che vediamo in altri lavori simili.

In questa fiaba si riscrive il ruolo del padre padrone, spesso figura di riferimento per i figli (basti pensare a Cenerentola), con una storia dove il personaggio viene criticato.

Al pari della donna antagonista che non viene sconfitta, ma che impara dagli errori commessi diventando “buona”.

Si può dire che il regista Glen Keane sia rimasto influenzato dai suoi trascorsi alla Disney e infatti quest’opera ne riprende perfettamente lo stile.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media