×

La la land: cast e recensione del film in streaming

Condividi su Facebook

Recensione del film La la land, disponibile in streaming, diretto da Damien Chazelle, con Ryan Gosling e Emma Stone protagonisti

La la land è disponibile in streaming su Netflix! Il film, scritto e diretto da Damien Chazelle (First Man – Il primo uomo), ha riscosso un notevole successo di pubblico e critica.

Presentato alla 73ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, La la land ha vinto moltissimi e importanti riconoscimenti, tra cui: 7 Golden Globe, 6 premi Oscar e il Premio del pubblico al Toronto International Film Festival.

Il titolo del film è sia un riferimento alla città di Los Angeles sia al significato di essere nel “mondo dei sogni” o “fuori dalla realtà”.

Chazelle ha scritto la sceneggiatura nel 2010, ma non ha trovato uno studio disposto a finanziare il progetto. Solo dopo il successo del suo Whiplash, nel 2014, ha ottenuto l’interesse delle case di produzione.

Il cast

Il film è sorretto da una delle coppie d’attori dotate di maggior alchimia. Emma Stone (La favorita), nei panni dell’attrice Mia Dolan, ottiene la consacrazione definitiva vincendo tutti i più importanti riconoscimenti per la sua interpretazione, inclusa la prestigiosa Coppa Volpi, lo Screen Actors Guild Award e L’Oscar.

Ryan Gosling (Blade Runner 2049), nei panni del pianista (ha imparato a suonare il piano prendendo lezioni per tre mesi) jazz Sebastian Wilder, si esibisce in una prova piuttosto convincente e ispirata.

Ruoli da caratteristi per l’infallibile J. K. Simmons (Palm Springs – Vivi come se non ci fosse un domani), il grande cantante R&B John Legend (Loverboy) e Rosemarie DeWitt (Arrivederci professore).

La trama del film

Los Angeles. Mia, un’aspirante attrice che lavora come barista presso un caffè degli studi della Warner Bros, e Sebastian, un pianista jazz che sogna di aprire un locale tutto suo, s’incontrano.

Alcuni mesi dopo, i due si incontrano di nuovo ad una festa. Da quel momento incominciano a vedersi, discutendo delle proprie passioni, dei rispettivi progetti per il futuro.

Dopo tanti provini falliti Mia vuole arrendersi ma Sebastian la invita a non mollare.

La recensione

Desiderio. Sogno. Magia. In una parola: Cinema. Lo sa bene Damien Chazelle.

Il giovane e brillante regista americano costruisce una favola in musical sentimentale e autentica, creando un ponte tra passato e presente, classico e contemporaneo.

La regia è sempre dinamica, pronta a ballare, sognare, in perfetta simbiosi con i sentimenti e l’emozioni espresse dal racconto nei vari momenti.

Con La la land, attraverso l’esperienza di sogno hollywoodiano, Chazelle prosegue un discorso molto concreto, iniziato con Whiplash: se vuoi raggiungere i tuoi sogni deve essere disposto a rinunciare a tutto. Anche all’amore.

Se non amate i musical non vi preoccupate, La la land ha più componenti al suo interno che si amalgamano con equilibrio.

È un film sentimentale che a volte sfocia nella commedia e altre nel drammatico. Indipendentemente dai vostri gusti cinematografici, dopo la prima sequenza, vorrete continuare a vederlo fino alla fine.

Ah, già, la fine. Be’, preparatevi, perchè il finale del film è uno dei più toccanti e memorabili del XXI secolo.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media