×

The Weather Man: recensione e trailer del dramma con Nicholas Cage

Recensione di Weather Man (G. Verbinsky, 2005) con protagonista Nicholas Cage nel ruolo drammatico del meteorologo David Spritz

In streaming su Amazon Prime Video il dramma The Weather Man – L’uomo delle previsioni (2005) diretta da Gore Verbinski e interpretata da Nicholas Cage.

La trama

David Spritz (Nicholas Cage) è l’uomo delle previsioni, colui che dopo le informazioni annuncia le notizie metereologiche pur non essendo un meteorologo e limitandosi a leggere il gobbo dando volto e copro a questa figura iconica che tutti gli abitanti di Chicago lo conoscono.

David sta vivendo il sogno americano per eccellenza: lavoro ben pagato, un probabile nuovo lavoro alla tv nazionale e notorietà. Questa situazione però rappresenta solo la facciata sorridente che noi vediamo in televisione dato che David deve vivere con una moglie che lo sta lasciando, una difficile convivenza con i figli e un padre (Michael Caine), famoso scrittore vincitore del Premio Pulitzer, che sembra non prenderlo sul serio.

Il meteorologo deve afre inoltre i conti con la propria notorietà che lo porta a essere riconosciuto e continuamente infastidito da domande o richieste di ripetere la frase che l’ha reso iconico.

Inoltre molti, appena lo vedono, tendono a lanciargli, senza alcuna motivazione apparente, cibo e bevande mentre vanno in macchina.

Il cast della pellicola

Nei panni del meteorologo David Spritz il camaleontico Nicholas Cage, attore in grado di passare da grandiose interpretazioni come nel caso di Via da Las Vegas (Mike Figgis, 1996) con cui ottiene il premio Oscar per la sua interpretazione, ad altre dimenticabili come il cinecomic Ghost Rider – Spirito di vendetta (Mark Neveldine e Brian Taylor, 2012).

Il premio Oscar Michael Caine, interprete dello scrittore e padre del protagonista Robert Spritz, durante la sua lunga carriera ha lavorato con importanti registi del passato Francis Ford Coppola e contemporanei come Christopher Nolan per cui ha interpretato il maggiordomo Alfred nella trilogia dedicata al personaggio di Batman.

La moglie Noreen è interpretata da Hope Davis che ha recitato in in film cult come Linea Mortale (Joel Schumacher, 1990) e nel capolavoro Synecdoche, New York (2008) del regista e sceneggiatore visionario Charlie Kaufman.

Recensione

Il regista Gore Verbinski firma questa pellicola dopo il clamoroso successo del blockbuster Disney La maledizione della prima Luna (2004), incappando in un enorme insuccesso sia critico sia commerciale che però col tempo lo ha trasformato in un piccolo “cult” nella filmografia del regista di origine polacca.

Sebbene il film presenti una trama vista e rivista in migliaia di film, la sua messa in scena e il perfetto mix di momenti comici e drammatici, rende la pellicola godibile anche grazie ad una buona performance degli attori, Nicholas Cage su tutti grazie alla sua espressione sorniona sempre sorridente.

Esso è il simbolo della realizzazione del sogno americano che lo fa arricchire, scalare le gerarchie in campo lavorativo e avere tutte le donne che vuole, ma lui cosa vorrebbe veramente? Vorrebbe solo essere preso sul serio e in considerazione per quello che veramente è, sia da parte della famiglia sia da parte del padre. L’unico posto in cui si sente a suo agio è mentre tira con l’arco e mentre sta davanti al green screen e alle telecamere.

Un sogno che insegue per tutti i 110 minuti del film dovendosi alla fine arrendere alla dura realtà che tuttavia gli regala una nuova possibilità di ricominciare da capo a New York, dove nessuno, per ora, gli lancia cibo addosso dalle vetture in corsa.

Appassionato di cinema sin da quando la sorella gli fece scoprire il folle e straordinario mondo di Quentin Tarantino. Di lì in poi la passione cresce sempre di più sino a fargli frequentare e concludere con successo la laurea triennale in DAMS nell'ateneo di Bologna. Appassionato di cinema e divoratore di serie TV di qualsiasi genere e nazionalità, con una predilezione nei confronti del Western, soprattutto italiano, e dell'horror. Ha anche un canale youtube nominato Underground Cult Production dove pubblica recensioni e live con registi dell'ambiente artistico underground italiano.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Alessio Balbi

Appassionato di cinema sin da quando la sorella gli fece scoprire il folle e straordinario mondo di Quentin Tarantino. Di lì in poi la passione cresce sempre di più sino a fargli frequentare e concludere con successo la laurea triennale in DAMS nell'ateneo di Bologna. Appassionato di cinema e divoratore di serie TV di qualsiasi genere e nazionalità, con una predilezione nei confronti del Western, soprattutto italiano, e dell'horror. Ha anche un canale youtube nominato Underground Cult Production dove pubblica recensioni e live con registi dell'ambiente artistico underground italiano.

Leggi anche

Gli Spacciati – dalla Francia con furore
Cinema & serie TV

Gli Spacciati – dalla Francia con furore

5 Marzo 2021
Gli Spacciati, pellicola francese diretta dal regista Julien Royal, è disponibile su Netflix dallo scorso 10 febbraio. Di cosa si tratta?
Contents.media
Ultima ora