×

Crawl – intrappolati: trailer e cast del film su Netflix

Recensione del horror/thriller avventuroso Crawl - intrappolati, disponibile su Netflix, diretto da Alexandre Aja, con Kaya Scodelario

crawl 3 768x319

Crawl – Intrappolati è disponibile in streaming su Netflix!

Il film, diretto dal regista francese Alexandre Aja (The 9th Life of Louis Drax), è tra i più visti sulla piattaforma.

A fronte di un budget di 13,5 milioni di dollari, Crawl ha incassato nel mondo più di 90 milioni.

Paramount Pictures e Ghost House Pictures l’hanno prodotto, mentre la 20th Century Fox si è occupata della distribuzione.

Il film ha riscosso i favori anche della critica e di molti cinefili, il famoso cineasta Quentin Tarantino l’ha citato come uno dei suoi film preferiti tra quelli usciti nel 2019.

Il cast di Crawl

Il plot del film si erge fondamentalmente su due personaggi:

Haley Keller, la coraggiosa ragazza protagonista, interpretata da Kaya Scodelario (Ted Bundy – Fascino criminale).

Dave Keller, suo padre, interpretato da Barry Pepper (Maze Runner – La fuga).

Fanno parte del cast anche: Ross Anderson, Moryfydd Clark, George Somner, Ami Metcalf, Anson Boon, Jose Palma, Annamaria Serda, Savannah Steyn,

Srna Vasilijevic, Cso-Cso, Colin McFarlane.

crawl 2

La trama del film

Stati Uniti. Florida. Haley Keller, una nuotatrice dell’universitaria di stato, riceve una telefonata dalla sorella che la informa che un terribile uragano sta per abbattersi sulla Florida.

Haley è preoccupata per suo padre Dave, poiché costui non risponde al telefono. Contro le istruzioni della polizia, Haley si addentra lungo le vie di evacuazione per andare a recuperare il padre.

Prima va nel suo appartamento, dove vive da quando lui e sua madre hanno divorziato, ma non lo trova. Pensa che possa essere tornato nella casa di famiglia a Coral Lake.

Haley, arrivata nella casa di Coral Lake, trova il camion del padre. Lì, scende nel seminterrato della casa, e alla fine trova suo padre privo di sensi e ferito.

Quando cerca di portarlo fuori, la sua uscita viene interrotta dalla presenza di enormi e affamati alligatori.

crawl

La recensione di Crawl

Crawl, in teoria, avrebbe tutte le carte in regola per essere l’ennesimo film melenso del genere trash, tutto incentrato sulla pirotecnica colazione di alcune creature piuttosto affamate.

Lo stesso Aja, del resto, in passato, ha già avuto esperienze di quel tipo (Piranha 3D).

Per fortuna, Crawl, nonostante rispetti grosso modo la struttura del genere, sorprende. Innanzitutto la tecnica, l’aspetto filmico e registico sono sopra la media.

Inoltre ci sono un paio di aspetti fondamentali che bisogna considerare:

Crawl lavora in credibilità. Sì, credibilità, l’ho detto veramente. Ovvero, non succedono cose ai confini della realtà.

E i personaggi non compiono azioni insensate e del tutto immotivate rispetto i loro caratteri e la situazione vissuta.

L’altra questione portata avanti con efficacia è quella legata alla profondità. Ovvero, i personaggi sono ben caratterizzati sotto il profilo psicologico e dei rapporti che hanno tra loro.

Per tali ragioni, Crawl è un film godibile, che va oltre le aspettative, emozionando e intrattenendo con intelligenza.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora