×

Ligabue conquista il Velodromo

Torna volentieri il rocker di Correggio. Questa volta lo fa con un palco più grande del solito, una cura particolare per i contenuti video, tanto complessi e integrati con le canzoni da distrarre spesso lo spettatore. Una voce potente e cristallina, tanto da far venire quasi il dubbio cantasse in playback. Nessun trucco, nessun inganno. Il Liga è semplicemente in forma smagliante. Suona quasi per intero il nuovo album (escluse eccellenti Caro il mio Francesco e Quando mi vieni a prendere, troppo personale una, troppo triste ed emozionante l’altra) e trascina con i suoi grandi classici, da Marlon Brando è sempre lui, Certe Notti, A che ora è la fine del mondo e alcuni successi di Fuori come và? Pubblico variegato, tanti giovanissimi, famiglie, qualche capello bianco tra il pubblico ed anche un saio, di un frate che a quanto pare apprezza il rock pulito e ricco di sfumature di Ligabue.

Il nuovo album è una svolta dal punto di vista musicale, per la potenza dei pezzi, ma anche dal punto di vista dei testi. L’album con più parole in assoluto è difficile da imparare a memoria, ma i ritornelli rimangono in testa. Ecco un assaggio di quello che è stato il concerto di ieri sera:

Dottore in Giornalismo per uffici stampa, blogger dal 2005, a breve giornalista pubblicista, si interessa di tutto. Ma anche di più. Lo trovate sempre in giro per Palermo.


Contatti:

1
Scrivi un commento

1000
1 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
1 Commentatori
più recenti più vecchi
Cristina

è stata un emozione grandissima.. il peso della valigia con le farfalle di luce che escono, le stelle filanti alla fine, le commoventi immagini di Buonanotte all’Italia… e last, but not the least, ci sei sempre stata.
é difficile trovare un cantante che mantiene la voce dal vivo come quella che sentiamo tutti i giorni nel nostro mp3..: GRANDE LIGA!!!


Contatti:
Francesco Quartararo

Dottore in Giornalismo per uffici stampa, blogger dal 2005, a breve giornalista pubblicista, si interessa di tutto. Ma anche di più. Lo trovate sempre in giro per Palermo.

Leggi anche