L'Imprudente. Un buon nome su cui puntare alle primarie e alle "doparie" - Notizie.it
L'Imprudente. Un buon nome su cui puntare alle primarie e alle "doparie"
Bologna

L'Imprudente. Un buon nome su cui puntare alle primarie e alle "doparie"

Claudio Imprudente ci parla del collocamento mirato a 10 anni dalla legge

Claudio Imprudente

Nel gioco delle primarie, o teatrino se volete, poco si parla del disagio che i disabili sono talvolta costretti a vivere anche in una città come la nostra che tutto sommato rispetta i diritti del cittadino. Ma può bastare?

Ne abbiamo parlato con Claudio Imprudente, dirigente del CDH, Associazione Centro Documentazione Handicap, nata nel 1996, che si occupa di handicap, disagio sociale, del volontariato e del terzo settore. Vanta, inoltre, una biblioteca di 7.200 libri e oltre 16.000 articoli catalogati da riviste specializzate e non.

Cosa si propone la tua associazione?

La finalità è quella di essere un laboratorio culturale aperto sui temi dello svantaggio e della diversità, favorire una cultura in cui le persone svantaggiate siano soggetti di diritto, protagoniste del cambiamento personale e sociale dare ad ogni persona svantaggiata la possibilità di una integrazione basata sulla valorizzazione delle sue diverse abilità, fare uscire dalla “riserva” persone e temi normalmente relegati in recinti e dar loro un’adeguata visibilità.

L’esperienza maturata dal Centro Documentazione Handicap ha portato alla produzione di guide turistiche per persone a ridotta capacità motoria evidenziando alcuni elementi molto importanti che rappresentano oggi la base di partenza nella realizzazione di itinerari realmente accessibili.

L’ultimo numero della rivista Hp-Accaparlante – a cura del CDH – ha come tema principale il lavoro. Quali sono gli esiti dell’importante legge (68/99) per il collocamento dei disabili a più di dieci anni dall’applicazione?

Abbiamo deciso di occuparci di lavoro durante il 2010 perché è l’anno del decennale dell’applicazione della Legge 68/99, quella che regola il collocamento mirato per le persone disabili. La legge 68 introdusse un elemento di fondamentale di novità: il collocamento mirato. Esso si fonda su un insieme di strumenti tecnici e di supporto che permettono di valutare le persone con disabilità nelle loro capacità lavorative e di inserirle nel posto attraverso l’analisi delle condizioni di lavoro accompagnate da forme di sostegno.

Come influisce la crisi sul lavoro dei disabili? Le aziende continuano ad assumere i disabili?

Purtroppo la situazione del lavoro in Italia sta attraversando (spero vivamente che le voci della ripresa siano reali) un momento di forte crisi e come in ogni momento di difficoltà le ripercussioni maggiori sono sempre sulle categorie svantaggiate.

Credo, purtroppo non ho dati certi, che allo stato attuale la situazione non sia delle migliori.

Qual è il valore aggiunto del lavoro per un disabile?

In due parole: sentirsi produttivi come tutti e non oggetto di assistenza.

Ringrazio Claudio Imprudente e speriamo che la sua voce si faccia sentire per le prossime elezioni amministrative, e perchè no, anche nel gioco delle primarie. Bologna Magazine lo spera vivamente.

Se qualcuno volesse contattarlo, scrivete a claudio@accaparlate.it

www.accaparlante.it

http://blog.accaparlante.it/

www.handybo.it

© Riproduzione riservata

1 Trackback & Pingback

  1. Laurea honoris causa a Claudio Imprudente | Bologna Magazine

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*