L'incidente aereo più grave di tutti i tempi: Tenerife 26 marzo 1977 | Notizie.it
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
L’incidente aereo più grave di tutti i tempi: Tenerife 26 marzo 1977
Lifestyle

L’incidente aereo più grave di tutti i tempi: Tenerife 26 marzo 1977


Il più grave incidente in assoluto dell’aviazione civile si è verificato alle Canarie, sull’isola di Tenerife, il 27 marzo 1977. Due Boing 747, uno della Pan Am e uno della KLM si scontrarono mentre erano in fase di decollo. Per negligenza dei comandanti e degli addetti alla torre di controllo dell’aeroporto, per la fittissima nebbia presente, i due aerei si ritrovarono ad utilizzare contemporaneamente la stessa pista. Il numero complessivo delle vittime del disastro è stato di 583, una cifra sbalorditiva, i sopravvissuti furono 61, tutti passeggerri dell’aereo Pan Am. Le cause dello scontro sono più di una. Innanzitutto l’utilizzo dell’aeroporto di Tenerife di piccole dimensioni e non sufficientemente attrezzato per far fronte alle conseguenze del disastro. I due velivoli avrebbero dovuto atterrare allo scalo dell’isola di Gran Canaria ma un preannunciato attentato all’aeroporto, l’esplosione di una bomba e il grave incedio che si sviluppò fecero optare per dirottare tutti i voli su Tenerife che, da aeroporto locale, ospitò ben 11 voli internazionali.

Incomprensioni nelle comunicazioni tra torre di controllo ed equipaggio dei velivoli dovuti sia alle interferenze radio sia a problemi di linguaggio utilizzato, sia la decisione dei piloti della Pan Am di utilizzare una pista diversa da quella indicata dalla torre di controllo e i due aerei si ritrovarono a rullare sulla stessa pista l’uno di fronte all’altro. La nebbia molto fitta impedì ai comandanti dei due aerei di vedersi reciprocamente e anche alla torre di controllo di vedere bene la pista. I due aerei si scontrarono, il comandante del KLM quando si resa conto dell’aereo che aveva di fronte tentò un disperato decollo ma andò a colpire con la fusoliera e il carrello l’aereo Pan Am. Entrambi gli aerei presero fuoco. I soccorsi furono inadeguati, solo sei vigili del fuoco erano presenti all’aeroporto, i soccorritori inoltre non capirono subito che gli aerei coinvolti erano due e concentrarono gli interventi sul Pan Am.

L’incendio fu spento il giorno successivo e furono notevoli le difficoltà nell’identificazione delle vittime.
Nel 1978 a Tenerife venne costruito un nuovo aeroporto collocato in una zona non soggetta a nebbie.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche