×

Lino Banfi: ritorno in Puglia per una nuova vita

Lino Banfi ha annunciato di essere consigliere a titolo gratuito di Michele Emiliano, governatore della Puglia. Un nuovo inizio?

Lino Banfi

Lino Banfi è da sempre uno degli attori più amati del piccolo e del grande schermo. I più grandi lo amano per il suo ‘allenatore nel pallone’ e i più piccini per il mitico nonno Libero di ‘Un medico in famiglia’, serie Rai che gli ha regalato un nuova popolarità in età matura. Ma il bello dell’attore pugliese è che non smette mai di stupirci e di reinventarsi il futuro. Dopo aver creato un suo brand di vino e olio, ‘nonno Libero’ ha aperto pure un’orecchietteria nel cuore di Roma, nel quartiere elegante di Prati. Si tratta di un luogo semplice, ma confortevole dove si possono gustare tanti tipi di orecchiette made in Puglia (quello più gettonate sono quelle ‘chepra e chevoli’) e a fine pasto un bel pasticciotto alla crema.

Il ristorante è gestito dalla figlia Rosanna che sta anche alla cassa e spesso Lino si intrattiene con gli avventori tra un selfie e l’altro. Ma l’orecchietteria non è certo l’unica novità in casa Banfi. L’attore è recentemente diventato consulente, a titolo gratuito, di Michele Emiliano, governatore della Puglia.

Uno dei 38 consiglieri

Lino

Lino Banfi fa dunque il suo ingresso in politica. In un’intervista al Corriere della Sera l’attore ha spiegato il perché di questa scelta. “Un giorno Emiliano mi ha chiesto: Lino vuoi darmi una mano? E io: eccomi Miché, se hai bisogno sto qua” ha raccontato Banfi spiegando che al politico lo lega un’amicizia di vecchia data. Ma in cosa consisterà il suo ruolo da consigliere? “Nel settore agroalimentare posso dire la mia, anzi, d’ora in poi diventerà il mio vero lavoro, come sognava papà Riccardo. Ho lanciato pure una linea di prodotti tipici della mia terra, la Bontà Banfi, ci ho messo la faccia e il cuore. Sta andando bene e la distribuiscono la Conad e la Coop” ha affermato l’attore pugliese.

Qualcuno gli ha mosso la critica che le sue posizioni politiche siano sempre state lontane da quelle del Pd, partito a cui appartiene Michele Emiliano. “Sono liberal centro-destra, ma guardo più alla persona che al partito, tant’è che quando era candidato Veltroni, altro grande amico mio, ero disposto pure ad improvvisare un comizio” ha risposto Lino.

Non dico per chi voto

Lino

Attore, ristoratore, produttore di olio e vino e ora pure consigliere del governatore della Puglia, Michele Emiliano, Banfi non si risparmia. Sempre pronto a buttarsi in nuove sfide. Lino non si tira indietro nemmeno quando gli pongono domande su un argomento delicato come quello che riguarda l’Ilva di Taranto. “Emiliano deve provare ad accontentare tutti, chi è preoccupato per l’ambiente e chi ha paura di perdere il posto, non è facile barcamenarsi, però Michele ha le spalle larghe, molto più delle mie” ha dichiarato l’attore. E se gli si chiede per chi voterà alle elezioni di marzo non ha dubbi nel dire: “Non lo dirò nemmeno in punto di morte, però alle urne ci vado, rinunciare non è giusto”. Per ora Banfi ha raccontato di non essere pagato per il suo ruolo di consigliere, anche se ironicamente ha buttato lì che forse gli daranno qualcosa tra vent’anni…


Contatti:

Contatti:

Leggi anche