×

Lo smalto antistupro, per scoprire le droghe nelle bevande

default featured image 3 1200x900 768x576

Nei film e telefilm americani si sente parlare di “droghe dello stupro”, sostanze che se ingerite intontiscono e inibiscono le capacità di reazione, quindi inducono incoscienza fino alla completa amnesia dello stupro subìto. Ma non sono solo trame televisive, queste droghe esistono davvero e non solo in America, si stanno espandendo in tutto il mondo e si chiamano GHB, Rohypnol, Xanas.

Nelle discoteche o durante i rave o le feste organizzare dai giovani, essendo sostanze incolori e inodori ma soprattutto che non alterano i sapori, vengono somministrate alle inconsapevoli ragazze attraverso le bevande alcoliche o le bibite, che non hanno molti strumenti per difendersi, se non evitare di bere….

Un team di studenti del North Carolina, che probabilmente hanno potuto analizzare il problema da vicino e non l’hanno apprezzato, hanno creato e brevettato lo “smalto antistupro”.

Hanno pensato di utilizzare le nuove tecnologie legate al makeup con un’idea semplice ma efficace: intingere come per caso l’unghia nella bevanda, se lo smalto non cambia colore è sicura, in caso contrario le speciali unghie segnaleranno di non avvicinare le labbra al bicchiere. Lo smalto è stato battezzato e prodotto come Undercover Colors, Colori Sotto copertura.

Nato a Milano, classe 1983 è laureato in Comunicazione Digitale. Collabora con Notizie.it di cui, dal 2018, è direttore responsabile e ha scritto per Il Giorno, NewNotizie e Daily Word Italia.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Daniele Orlandi

Nato a Milano, classe 1983 è laureato in Comunicazione Digitale. Collabora con Notizie.it di cui, dal 2018, è direttore responsabile e ha scritto per Il Giorno, NewNotizie e Daily Word Italia.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora