×

Lockdown per non vaccinati, Gelmini: “Se casi aumentano accogliamo istanze delle regioni”

L'ipotesi del lockdown per i non vaccinati sostenuta dalle regioni, Gelmini: "Se situazione peggiora, vedremo"

Terza dose vaccino Covid

L’aumento della curva dei contagi da Covid-19 fa preoccupare. Sull’ipotesi di un lockdown per i non vaccinati si è espressa la ministra Gelmini.

Lockdown per i non vaccinati, Gelmini: “Se situazione peggiora dobbiamo tener conto delle istanze delle Regioni”

“Il governo sta monitorando in modo rigoroso i numeri del Coronavirus e al momento non ci sono nuove restrizioni in vista. Ma se la situazione dovesse peggiorare, nelle prossime settimane o nei prossimi mesi, credo che dovremmo tenere in seria considerazione – come abbiamo sempre fatto – le istanze delle Regioni”. Così la ministra per gli Affari regionali Mariastella Gelmini ha commentato la situazione pandemica nel nostro Paese. “Non è neanche lontanamente paragonabile a quella di altri Paesi europei, come l’Austria, che hanno introdotto misure rigide per i non vaccinati” commenta la ministra.

Lockdown per i non vaccinati, le Regioni a favore

In Italia quasi l’85% della popolazione ha scelto di vaccinarsi contro il Covid-19 e per la Gelmini questo: “Non potrà non incidere sulle eventuali decisioni da prendere“. Le Regioni, infatti, chiedono a gran voce un principio: “Non tanto penalizzare i No vax, quanto premiare chi si è vaccinato“. Tema che sarà affrontato nella Conferenza delle Regioni: i presidenti di regione vogliono farsi trovare preparati perché visto l’andamento attuale dei nuovi contagi, se non si adotta una soluzione come quella del lockdown per i non vaccinati, il rischio è quello di chiudere tutto di nuovo.

Lockdown per i non vaccinati: Enrico Letta favorevole

La linea dura sostenuta dai presidenti di regione è condivisa anche dal leader del Pd Enrico Letta: “Io sono su questa linea, la più rigorosa che ci possa essere, se non si fa così fra qualche settimana torniamo in lockdown e poi sarà troppo tardi. Siamo in un momento delicato della pandemia, perché entriamo in una fase di scadenza della campagna vaccinale. Seguire questa vicenda e avere il massimo rigore possibile è legato al fatto che siamo in una fase in cui non si può assolutamente sbagliare” ha commentato.

A favore del lockdown per i non vaccinati, oltre ai governatori di Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Liguria e Lazio, anche Matteo Renzi. Contrari, invece Matteo Salvini e Giuseppe Conte.

Contents.media
Ultima ora