×

Lodi, rapina a Mario Cattaneo: chiesto il rinvio a giudizio per tre rumeni

Mario Cattaneo è l'oste che nel 2017 subì una rapina a Casaletto Lodigiano: accusati i 3 complici di Petre Ungureanu.

Mario Cattaneo

Mario Cattaneo è l’oste operante presso Casaletto Lodigiano (Lodi) che nel 2017 subì una rapina da parte di alcuni rumeni, ta cui Petre Ungureanu. Nel corso dell’assalto quest’ultimo rimase ucciso da un colpo partito involontariamente dal fucile di Cattaneo.

Il ristoratore è stato assolto in primo grado dall’accusa di eccesso colposo di legittima difesa. Adesso la Procura ha chiesto il rinvio a giudizio per i tre complici di Ungureanu, accusati di rapina in concorso con il 33enne deceduto. Sono emersi nuovi elementi relativi alla vicenda. I tre cittadini rumeni accusati hanno un’eta compresa tra i 35 e i 43 anni.

Identificati i 3 complici di Ungureanu

Nel corso delle indagini, i carabinieri sono arrivati a identificare i tre complici di Petre Ungureanu.

Nonostante l’intervento e il contributo da parte della polizia e dell’Interpol, i tre soggetti in questi cinque anni non sono mai stati fermati. Mentre i complici di Ungureanu erano ancora irreperibili, l’udienza è giunta dinanzi al gup di Lodi. Vista la situazione, il giudice ha infine deciso di concedere un ulteriore rinvio di anno, per effettuare le ricerche necessarie. 

Mario Cattaneo e suo figlio costituitisi parte civile

Nel frattempo Mario Cattaneo e suo figlio Gianluca si sono costituiti parte civile.

L’avvocato Vincenzo Stochino, legale di di Mario e Gianluca, ha spiegato tramite alcune dichiarazioni riportate dal Corriere della sera: “Ci sentiamo danneggiati da quanto è accaduto quella notte nella proprietà della famiglia Cattaneo. Per questo abbiamo deciso di costituirci parte civile in udienza. Sicuramente riteniamo un ottimo risultato il fatto che i malviventi siano stati individuati. Ora ci aspettiamo altri passi in avanti”. 

Contents.media
Ultima ora