×

L’Olanda regolamenta e tutela il gioco online

In Olanda la necessità di regolamentare il gioco d’azzardo online è diventata prioritaria per tutelare i giocatori alla ricerca di casino online sicuri.

olanda gioco online 768x513

In Olanda è adesso operativo il KOA (Remote Gambling Act) che, dopo un’entrata in vigore slittata per oltre un anno, dallo scorso 1 ottobre si propone di regolare il gioco d’azzardo online nei Paesi Bassi.

La necessità di regolamentare e legalizzare il gioco d’azzardo online è diventata prioritaria anche in Olanda per garantire la tutela di tutti i giocatori desiderosi di rivolgersi a casino online sicuri. Infatti, nelle parole del Presidente del regolatore Olandese, Rene Jansen, la tutela dei consumatori ha più a che vedere con la regolamentazione del gioco legale, piuttosto che con il suo divieto: gli ultimi anni, tra l’altro, hanno anche dimostrato quanto sia poco fattibile vietare del tutto il gioco d’azzardo online.

La regolamentazione del gioco online in Olanda

Partendo dunque dalla premessa che legalizzare il gioco regolamentato abbia un impatto più positivo su società e consumatori, è stato predisposto il Remote Gambling Act, ossia il KOA: questo documento è stato approvato dalla Camera dei Rappresentanti olandese già nel 2016, mentre il Senato ha confermato la sua approvazione soltanto nel 2019. Non c’è stata unanimità, ovviamente, visto che i due partiti cristiani nella coalizione di Governo hanno espresso il timore che una legalizzazione del gioco d’azzardo – pur se regolamentato, equo e responsabile – possa portare a un aumento del numero di giocatori e a una percentuale più alta di dipendenza da gioco sul territorio olandese.

Tuttavia, malgrado l’avvenuta approvazione, slittamenti continui hanno fatto sì che il KOA entrasse in vigore soltanto due anni dopo, ossia lo scorso 1 ottobre. Nel giro di pochi giorni, dieci casinò virtuali, attenendosi alle disposizioni richieste dal KOA, hanno ottenuto la licenza di gioco online dall’autorità regolatrice di Rene Jensen.

La società olandese, fino a questo momento, non ha infatti avuto alcuna tutela contro il gioco d’azzardo illegale: un gran numero di giocatori si avvicinava al mondo dei casino online, senza alcuna garanzia circa il loro funzionamento e – soprattutto – senza alcuna certezza in tema di pagamenti. Il rischio di frodi, in breve, era assai elevato; allo stesso tempo, la dipendenza da gioco non veniva contrastata in nessuna misura. Il KOA, invece, garantisce un importante passo avanti nella direzione del gioco responsabile ed equo: grazie a un sistema di licenze concesse soltanto alle sale da gioco virtuali che rispettano i requisiti richiesti, sarà possibile per gli olandesi rivolgersi a casinò online stranieri e locali per giocare responsabilmente e con la certezza di essere tutelati dall’autorità.

I casino online sicuri secondo il KOA

Già ai tempi dell’approvazione del Senato, circa 300 case da gioco online hanno mostrato interesse verso questo sistema di riconoscimento e tutela, mentre almeno 50 casinò si sono detti pronti a richiedere la licenza. Ad oggi, tuttavia, il KOA entra in vigore riconoscendo legalità soltanto a una tra i casinò online che hanno effettivamente fatto domanda: un chiaro segno della logica stringente che anima il garante olandese, desideroso di conferire il proprio riconoscimento soltanto ai casinò realmente meritevoli, senza dare alcun vantaggio a tutte quelle sale da gioco che in questo lasso di tempo si sono dimostrate inaffidabili e fraudolente nei confronti dei consumatori.

Tra i requisiti da rispettare, v’è un utilizzo corretto della pubblicità, che non deve essere rivolta ai giovani e non deve invogliare al gioco d’azzardo (che – si ricorda – appartiene a un segmento diverso da quello del gioco tradizionale): soltanto un comportamento affidabile già nelle fasi di presentazione ed eventuale sponsorizzazione del gioco potrà essere un buon segnale di idoneità ai requisiti voluti dal KOA.

Tra gli altri requisiti richiesti dall’autorità olandese, c’è l’implementazione sui server di gioco di alcuni strumenti essenziali per la tutela del giocatore: ad esempio, la possibilità per il giocatore di segnalare, al momento della registrazione del proprio profilo, quanto intende giocare; ancora, l’attivazione di sistemi di allerta per i giocatori che sembrano voler procedere a giocate pericolose, investendo ingenti somme di denaro, o che si avvicinano troppo spesso alla sezione dei giochi d’azzardo più rischiosi del casinò (in questo caso, il server dovrà monitorare non soltanto le somme effettivamente puntate, ma anche il tempo impiegato dal giocatore in ognuna delle varie aree della sala da gioco online).

Contents.media
Ultima ora