> > Lombardia: Moratti, 'domenica incontro con esperti e accademici su conve...

Lombardia: Moratti, 'domenica incontro con esperti e accademici su conversione ecologica'

default featured image 3 1200x900

Milano, 2 dic.(Adnkronos) - Un incontro di approfondimento per individuare politiche utili alla conversione ecologica. E' quello organizzato a Milano per domenica prossima, 4 dicembre, da Letizia Moratti, candidata alla presidenza della Regione Lombardia. Un evento che vedrà la presenza ...

Milano, 2 dic.(Adnkronos) – Un incontro di approfondimento per individuare politiche utili alla conversione ecologica.

E' quello organizzato a Milano per domenica prossima, 4 dicembre, da Letizia Moratti, candidata alla presidenza della Regione Lombardia. Un evento che vedrà la presenza di accademici, esperti di tematiche ambientali, esponenti dell’associazionismo e del sindacato, imprenditori, agricoltori, amministratori locali chiamati a un confronto sul tema 'Territorio, comunità, ambiente. Dalla Cop27 al futuro della Lombardia'. Si tratta del primo di una serie di giornate di riflessione sulle principali tematiche del programma di governo di Letizia Moratti.

L’incontro -spiega l'ex vicepresidente della Regione Lombardia- sarà un’occasione di approfondimento per individuare politiche concrete". Del resto, "il tema di contrastare il cambiamento climatico e di costruire uno sviluppo sostenibile non è più rinviabile". Dunque "ritengo indispensabile che chi ha a cuore la salute e il futuro del Pianeta collabori, anche solo attraverso uno scambio di idee e di progetti. Bisognerà, in prospettiva, unire le forze per affrontare una sfida che per estensione e complessità si presenta come una delle più ardue che ci aspettano nel prossimo futuro.

Il cambiamento di paradigma di cui abbiamo bisogno, il mettere a frutto le esperienze di carattere teorico e pratico, sono anche un metodo di lavoro per integrare sempre più l’approccio scientifico e la tensione etica verso il bene comune che poi si andranno a concretizzare nell’azione di governo". E "io, fin dal principio, ho inteso la mia candidatura nel senso della più ampia apertura alla società civile, di ascolto dei territori e delle competenze che fioriscono nella nostra società, ma che spesso non trovano interlocutori attenti e rappresentanza nel mondo politico".