×

Los Angeles, spari a scuola: 2 studenti feriti, 1 arrestata

Condividi su Facebook

Ennesima sparatoria negli Stati Uniti: in una scuola di Los Angeles, due studenti di quindici anni sono rimasti feriti e un’altra è stata arrestata.

Ancora una sparatoria in una scuola negli Stati Uniti. E’ successo poco prima delle 9 di questa mattina ora locale in una classe nel Distretto di Westlake, a Los Angeles, in particolare nel campus del Sal Castro Middle School condiviso con la Belmont High School, situate nella parte nordoccidentale della città californiana.

Due studenti sono rimasti feriti e sono finiti in un ospedale vicino, mentre quella che avrebbe fatto fuoco è stata arrestata. Un video aereo ha mostrato un’adolescente che veniva portata via in manette, ma le autorità non hanno subito confermato che fosse sospettata di aver sparato.

A Los Angeles

I dettagli

E' una studentessa

I ragazzi feriti sono un maschi e una femmina, entrambi quindicenni come colei che avrebbe commesso il fatto – ma alcune fonti dicono che abbia addirittura 12 anni ., ha riferito la polizia. Il ragazzo è in condizioni critiche, mentre la ragazza è meno grave e in condizioni stazionarie, ha fatto sapere il dipartimento dei Vigili del Fuoco.

Ferite altre tre persone: una donna di 30 anni, forse un’insegnante, e due ragazzini di 11 e 12 anni, ma non sono gravi. Le ferite che hanno riportato sono state causate non dagli spari ma da schegge e vetri rotti.

Ora sia la Sal Castro Middle School che Belmont High School sono chiuse e “la situazione è sotto controllo” ha affermato, parlando alla CNN, il Sergente Edward Bernal, che fa parte della polizia che sorveglia la scuola.

Numerosi precedenti

Nel giugno scorso

Purtroppo non si contano i casi simili nelle scuole degli Stati Uniti, in cui molti ragazzi ma non solo rimangono vittime. Sempre a Los Angeles, nell’Università della California (UCLA), una delle principali e migliori al mondo, nel giugno scorso ci sono stati due morti: uno studente ha ucciso un giovane docente e poi si è tolto la vita.

Nelle vicinanze è anche stata trovata cadavere la moglie dell’assassino.

La sparatoria è avvenuta nel reparto di Ingegneria IV dell’ateneo, dove si trovava il professor William Klug, che insegnava Ingegneria meccanica ed aerospaziale. E’ stato colpito a morte da uno studente, Mainak Khan, il quale poi si è appunto suicidato. Il killer avrebbe colpito la vittima perchè a suo avviso gli dava voti bassi, ma gli altri studenti hanno riferito che il professor Klug, che da poco era arrivato all’UCLA, aiutava molto l’allievo che l’avrebbe ucciso, dedicandogli tempo anche fuori dall’orario delle lezioni.

Un fatto come questo e come quello avvenuto questa mattina torna a far pensare alla drammatica questione della detenzione privata di armi negli Stati Uniti, anche nelle scuole.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.