×

Luca Morisi indagato, Salvini lo difende ma nel 2020 scriveva: “La droga è morte, la droga è mer*a”

Il creatore della Bestia, la macchina social che segue Matteo Salvini, è attualmente indagato: il leader della Lega lancia un messaggio a Luca Morisi.

salvini morisi indagato

Luca Morisi è colui che ha creato la Bestia, i profili social del leader leghista Matteo Salvini, ed è attualmente indagato per detenzione e cessione di sostanze stupefacenti.

Luca Morisi indagato, la novità

Non molto tempo fa era giunto inoltre l’addio di Morisi dalla carica di gestore dei profili social di Salvini.

L’uomo è stato arrestato in provincia di Verona e in possesso di cocaina, vi sarebbero anche altre tre persone trovate con una sostanza liquida di dubbia provenienza. I tre avrebbero raccontato di aver ricevuto una scorta di droga proprio da Morisi.

Luca Morisi indagato, il messaggio di Salvini

Nel frattempo Salvini è intervenuto sui social per commentare quanto accaduto all’ex collaboratore. “Quando un amico sbaglia e commette un errore che non ti aspetti, e Luca ha fatto male a se stesso più che ad altri, prima ti arrabbi con lui, e di brutto.

Ma poi gli allunghi la mano, per aiutarlo a rialzarsi. Amicizia e lealtà per me sono la Vita. In questa foto avevamo qualche anno e qualche chilo in meno, voglio rivederti presto con quel sorriso. Ti voglio bene amico mio, su di me potrai contare. Sempre”, si legge sui social di Salvini.

Luca Morisi indagato, il messaggio di Salvini e la nota

La difesa dell’amico da un lato, quanto dichiarato addietro contro le sostanze dall’altro.

La droga è morte, la droga è mer*a” aveva recitato Salvini non molto tempo fa. In ogni caso mercoledì 22 settembre 2021 Salvini ha inviato una lettera ai parlamentari per annunciare la decisione di Morisi: la spiegazione era stata quella di motivi personali.

Contents.media
Ultima ora