×

Lucca, incendio in casa: uomo muore bloccato sulla sedia a rotelle

Un uomo è rimasto bloccato sulla sedia a rotelle mentre scoppiava un incendio in casa a Lucca. L'intervento del fratello non è servito per salvarlo.

Vigili del Fuoco

Angelo Fenili è morto in un incendio che si è sviluppato nella sua casa a Capannori, in provincia di Lucca. L’uomo viveva insieme al fratello, che in quel momento non era in casa, ed è rimasto bloccato sulla sedia a rotelle.

Incendio in casa a Lucca: morto Angelo Fenili

Angelo Fenili, di 65 anni, pensionato invalido, è morto in un incendio sviuppato nella sua abitazione in via del Chiasso a Lunata, nel comune di Capannori, in provincia di Lucca. Secondo quanto ricostruito, l’uomo viveva insieme al fratello, che in quel momento era uscito. L’incendio è scoppiato intorno alle 9 di lunedì mattina, 31 maggio 2021, per motivazioni ancora da chiarire. I vicini di casa hanno notato del fumo uscire da una finestra e hanno subito lanciato l’allarme, avvisando anche il fratello dell’uomo.

Quest’ultimo ha fatto di tutto per cercare di salvarlo, tanto da rimanere intossicato a causa del fumo, ma purtroppo per Angelo Fenili, bloccato sulla sedia a rotelle, non c’è stato nulla da fare.

Incendio in casa a Lucca: inutile l’intervento del fratello

Il fratello della vittima è rimasto intossicato dal fumo. Era fuori di casa, impegnato in alcuni lavori. Quando è stato avvisato si è precipitato in casa per cercare di far uscire anche il fratello, ma le fiamme ormai avevano completamente avvolto la camera.

Sul posto sono arrivati immediatamente anche i pompieri, che hanno domato le fiamme, e i carabinieri che stanno cercando di ricostruire tutto quello che è accaduto. Nell’abitazione è arrivato anche il medico legale. Per il momento non si conoscono le cause per cui è scoppiato l’incendio ma purtroppo l’intervento del fratello della vittima, che ha cercato di salvarlo, si è rivelato del tutto inutile perché per lui non c’era più nulla da fare.

Incendio in casa a Lucca: accertamenti in corso

Angelo Fenili è morto con gravi ustioni e anche per le inalazioni dei gas della combustione. L’uomo era sulla sedia a rotelle e non è riuscito ad uscire dall’abitazione. Le condizioni del fratello, rimasto intossicato per cercare di salvarlo, non sono gravi. Sono ancora in corso gli accertamenti per capire quali sono le cause dell’incendio ma, secondo una prima ricostruzione, le cause sembrano accidentali.

Contents.media
Ultima ora