LUCI A CASTELLO. I castellani raccontano...tra sapori, arte e mestieri - Notizie.it
LUCI A CASTELLO. I castellani raccontano…tra sapori, arte e mestieri
Sardegna

LUCI A CASTELLO. I castellani raccontano…tra sapori, arte e mestieri

“Luci a Castello” mercoledì 24 agosto. Dalle ore 21 in poi cultura, storia ed arte illumineranno una calda notte d’estate a Cagliari. L’iniziativa organizzata dalla nota stilista sarda Rita Piredda si svolgera’ nella passeggiata dello storico quartiere cagliaritano che rimarra’ chiuso al traffico sino alle ore 24. A disposizione del pubblico attività commerciali ed artigianali fruibili sino alla mezzanotte. Sarà inoltre possibile visitare alcuni androni di storici palazzi da ammirare nella loro assoluta bellezza architettonica e dove assistere a mostre di artigianato di eccellenza come quella del filigrana.

L’arte e la storia diventano assolute protagoniste nella passeggiata panoramica organizzata dalle associazioni Amici di Sardegna, Cavità Cagliaritane ed Aloe Felice, un percorso con guida tra le viuzze ed i storici palazzi di Castello che partirà alle 21 da Porta Cristina. Sarà inoltre possibile visitare la Torre dell’Elefante, il Ghetto degli ebrei e la Torre di San Pancrazio alla simbolica cifra di 1 €. Il tutto insaporito da un’abbondante degustazione di vini tipici sardi ed assaggi vari al prezzo di 12 €.

Le voci del professor Paolo Amat e Rodolfo Mori Ubaldini Degli Alberti Lamarmora renderanno ancora più magica la notte di Castello con uno storico excursus dal titolo “Il Castello del tempo che fu”, un vero e proprio tuffo nel passato alla riscoperta delle nobili origini cagliaritane a cui prenderà parte anche Sergio Congia, presidente dell’Associazione Dante Alighieri che racconterà la storia della nota famiglia De Candia.

Aderirà al progetto anche la Società Sant’Anna che vanta una storia di oltre 225 anni.

Dopo un concerto di musica classica che si terrà alle 21 nella Chiesa di Santa Chiara verranno raccontate le sue origini.

“Il variegato programma dell’evento intende – come ha spiegato l’organizzatrice Rita Piredda – far risvegliare un quartiere che è sempre stato il fiore all’occhiello di Cagliari con un evento che non vuole essere rumoroso ma una semplice regia delle sue risorse”.

Un particolare ringraziamento va a Barbara Argiolas, Assessore alle Attività Produttive del Comune di Cagliari, alla Provincia di Cagliari che hanno messo a disposizione supporti logistici e finanziari per la riuscita dell’evento, a tutti coloro che vi hanno aderito come relatori ed operatori, alla Facoltà di Archittetura di Cagliari, all’Associazione che ha realizzato l’evento Castellumcastri, e le partecipanti Granatieri di Sardegna, Vivicastello, Shannara, i Cavalieri dell’antica Locanda del Castello di Cagliari, Amici di Sardegna, Cavità Cagliaritane ed Aloe Felice.

© Riproduzione riservata

1 Trackback & Pingback

  1. LUCI A CASTELLO. I castellani raccontano…tra sapori, arte e …

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.