L'UE promuove la manovra italiana e Epifani annuncia lo siopero generale - Notizie.it
L'UE promuove la manovra italiana e Epifani annuncia lo siopero generale
Economia

L'UE promuove la manovra italiana e Epifani annuncia lo siopero generale

In Italia è stata illustrata alla stampa solo nel tardo pomeriggio la manovra finanziaria italiana, promossa da Bruxelles, varata martedì dal Consiglio dei ministri. “Gli sforzi dell’Italia vanno nella buona direzione”, ha dichiarato il presidente della Commissione Ue, Josè Manuel Barroso.

Intervenuto in mattinata al forum dell’Ocse a Prigi, anche il ministro dell’Economia Giulio Tremonti ha inevitabilmente commentato il via libera al provvedimento da 24 miliardi di euro. “L’Italia ha fatto una scelta molto chiara, quella di salvaguardare i livelli di stato sociale e di operare forti riduzioni di spesa dei governi centrale, regionale e locale”, ha ribadito il ministro, insistendo a più riprese sulla necessità di salvaguardare la coesione sociale.

E’ stato proprio il timore che la manovra penalizzi le fasce più deboli a spingere Guglielmo Epifani a far scendere la Cgil sul piede di guerra. Il segretario generale del più grande sindacato italiano proporrà al Direttivo della prossima settimana uno sciopero generale contro la manovra economica da attuare entro il mese di giugno.

In precedenza si terrà una manifestazione nazionale (sabato 12 giugno) di tutto il mondo del lavoro pubblico. Si concluderà poi a piazza del Popolo e lo slogan sarà «tutto solo sulle nostre spalle». Che vuol dire – dichiara Epifani in una conferenza stampa – che i lavoratori pubblici sono anche disposti a fare sacrifici. Ma non solo loro. «Obiettivo della protesta – ha aggiunto – è quello di cambiare i contenuti della manovra». Il pacchetto delle iniziative della Cgil prevede anche una manifestazione a Milano il 2 giugno perchè la Festa della Repubblica sia anche la Festa della Costituzione, messa sotto attacco: dai diritti dei lavoratori allo Statuto, dall’arbitrato alla libertà d’informazione.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche