×

Luigi Di Maio sarà a Washington in visita ufficiale il 12 e 13 aprile

Luigi Di Maio sarà a Washington in visita ufficiale il 12 e 13 aprile, dove incontrerà anche la Speaker della Camera dei Rappresentanti Nancy Pelosi

Il ministro degli Esteri Di Maio

Luigi Di Maio sarà a Washington in visita ufficiale il 12 e 13 aprile. Il ministro degli Esteri in carica si recherà in visita ufficiale presso la capitale degli Stati Uniti d’America, dove secondo un protocollo già fissato incontrerà il segretario di Stato Antony Blinken.

Ma l’agenda del titolare della Farnesina del governo Draghi prevde anche altri importantissimi incontri. Il primo e forse il più importante da un punsto di vista politico è quello calendarizzato con la Speaker della Camera dei Rappresentanti Nancy Pelosi, una vera “mastina” da sempre il lotta contro il sovranismo e suprematismo. 

Luigi Di Maio sarà a Washington: spunti ed incontri

Non sfugge infatti il significato molto particolare che il summit potrebbe assumere anche in virtù della connotazione “ideologica” dell’incontro, che è ovviamente sottesa a quella più squisitamente istituzionale.

Sottesa ma non del tutto assente: Di Maio è di fatto un esponente del movimento Cinquestelle che, soprattutto agli esordi della sua avventura di governo, non aveva nascosto sottili ma definite posizioni molto contigue al populismo che per altre vie avrebbe portato Donald Trump al potere. 

Spie russe e primo ministro “in casa” di Biden

In più, la missione di Di Maio negli Usa arriva nel particolarissimo momento in cui l’Italia si ricolloca nella scia di un atlantismo fortemente voluto dall’amministrazione Biden e testimoniato dagli ultimi episodi nostrani, con il governo impegnato a fronteggiarelo spionaggio russo in Italia.

Una due giorni quindi ricchissima di spunti, due giorni che prevede anche la partecipazione ad un evento celebrativo dei 160 anni delle relazioni diplomatiche tra Italia e Stati Uniti. Da fonti ufficiali si apprende inoltre che Di Maio è il primo ministro in assoluto (oltre che tra i colleghi Ue) ad essere ricevuto dalla nuova amministrazione Usa guidata da Joe Biden.

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Giampiero Casoni

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora