×

Luigi Strangis, a chi è dedicata Tienimi stanotte? Le sue parole

Luigi Strangis, a chi è dedicata Tienimi stanotte? L'ex talento di Amici 21 ammette che non ci sono donne di mezzo.

Luigi Strangis Tienimi stanotte

Luigi Strangis, vincitore di Amici 21, ha rivelato a chi è dedicata la canzone intitolata Tienimi stanotte. Le sue parole, arrivate nel corso della trasmissione Generazione Z, fanno intendere che il brano gli fa pensare alla sua vita ed è tutto per lui. 

Luigi Strangis: a chi è dedicata Tienimi stanotte?

Ospite di Generazione Z, trasmissione di Rai 2, Luigi Strangis ha raccontato alla conduttrice Monica Setta a chi è dedicata la canzone Tienimi stanotte. Dopo aver vinto Amici 21, la sua vita è completamente cambiata ed è pronto per lanciare il suo primo disco e promuoverlo in tutta Italia. Tra le sue canzoni che i fan hanno maggiormente apprezzato c’è proprio Tienimi stanotte. In merito al brano, firmato da Giordana Angi e prodotto da lui stesso e da Gabriele Cannarozzo, Luigi ha ammesso: 

“È una dedica a me stesso, di lasciarmi andare e vivere le cose”. 

Tienimi stanotte è dedicata a se stesso

Tienimi stanotte, quindi, è dedicata a se stesso e non ci sono donne di mezzo, come qualcuno aveva fatto intendere. Proprio recentemente, Luigi ha parlato di Carola Puddu, rivelando di volerle solo un gran bene. Ospite di Verissimo, ha ammesso: 

“Ci si vuole bene nonostante quello che può succedere, nonostante strade diverse, pareri diversi. Abbiamo legato tantissimo, è stato difficile anche in realtà dentro casa. Ho cercato di essere sincero con lei. Le voglio molto bene ed è proprio per questo che non mi andava di vivere una cosa che magari non faceva bene a lei. Però sono sicuro che ci incontreremo, che lei arriverà dove vuole arrivare. Un rapporto continuerà ad esserci, oggi non so dire cosa succederà”. 

Luigi: niente amore, ora c’è solo la musica

Come ha sottolineato più volte, in questo momento della sua vita Luigi vuole pensare solo alla musica. Non avrebbe tempo da dedicare ad un’ipotetica fidanzata e non vuole ferire nessuno. Un atteggiamento maturo che, senza ombra di dubbio, è da apprezzare. Sempre nel salotto di Silvia Toffanin ha ammesso: 

“Io voglio bene a Carola, lei ne vuole a me. Non so come andrà a finire. Per il momento abbiamo preso due strade diverse, ma comunque continuiamo a sentirci. Io spero di andare a vederla anche all’esibizione di Giulietta. Però sono stati bei momenti con lei, devo dire la verità”. 

Contents.media
Ultima ora