Luna Blu a Pasqua: come e quando vederla
Luna Blu a Pasqua: come e quando vederla
Attualità

Luna Blu a Pasqua: come e quando vederla

luna blu
luna blu

Lo straordinario evento della Luna Blu sarà visibile a Pasqua nei nostri cieli: il fenomeno è alquanto raro e assolutamente da non perdere

A Pasqua tenete gli occhi rivolti verso il cielo. Sabato 31 marzo brillerà infatti la seconda e ultima Luna Blu del 2018. Secondo la tradizione anglosassone, viene chiamata così la seconda luna piena apparsa nello stesso mese. L’evento si è verificato l’ultima volta nel 1999. Non si ripeterà prima del 2020.

Il nome Luna Blu non è un richiamo al colore assunto dal disco lunare, che risulterà al contrario di un bianco pallido. Lo spettacolo sarà dunque meno suggestivo rispetto a quello donato dalla cosiddetta “Superluna di sangue“, che era apparsa in cielo lo scorso 31 gennaio. Il nome nasce nel 1946 dall’errore dell’astronomo James Hugh Pruett, che così la chiamò in un articolo pubblicato sulla rivista “Sky & Telescope”. Tuttavia, come afferma la Nasa, “in rare occasioni la Luna può davvero diventare blu. Ma ciò dipende da un’eruzione vulcanica”. Meteo permettendo, la Luna Blu sarà quindi visibile già dal primo pomeriggio, per poi illuminare tutto il cielo nella notte del Sabato Santo.

La luna tra gennaio e marzo

La notte del 31 gennaio il nostro satellite è stato protagonista di un evento astronomico straordinario.

Essa infatti è stato allo stesso tempo Superluna, Luna Blu e Luna Rossa. L’evento è davvero raro: negli Stati Uniti esso non si verificava da almeno 150 anni. Questa luna rappresenta soprattutto “un guazzabuglio cromatico”, come spiega Paolo Volpini dell’Unione astrofili italiani (Uai). “Almeno per i paesi anglosassoni, perché sarà una luna blu, ma anche rossa, verificandosi in quella stessa data un’eclissi totale di luna, purtroppo non visibile in Italia”. In Asia, Australia e sulla costa occidentale del Nord America si era potuto assistere al doppio spettacolo. Ad ogni modo, la Luna Blu è solo un detto popolare, mentre nel caso della Superluna, essa era stata visivamente davvero rossa per ha avuto la fortuna di ammirare l’eclissi totale.

Blue Moon, dunque, è un detto popolare che deriva dall’espressione Once in a blu moon (Una volta ogni luna blu), per indicare appunto un evento raro. Non è quindi legata al colore o al fenomeno astrologico vero e proprio, quanto piuttosto a una particolarità del calendario.

La Luna Blu si verifica quando in un mese si hanno due lune piene. Tale evenienza succede solo quando nello stesso mese si verificano cinque fasi lunari, mentre di solito ce ne sono quattro.

Lo stesso avvenimento, ossia due lune piene e cinque fasi lunari, ci sarà appunto anche il 31 di marzo. Tale coincidenza nei mesi di gennaio e marzo darà luogo a un evento davvero molto particolare. Il mese di febbraio ha infatti avuto solo tre sole fasi lunari, invece delle consuete quattro, costretto fra due mesi con cinque fasi lunari. Si tratta di una curiosità del calendario piuttosto rara, che si verificherà nuovamente solo nel 2031, a detta degli esperti.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche