Maddie, le ricerche della piccola sono a carico dei genitori
Maddie, le ricerche della piccola sono a carico dei genitori
Esteri

Maddie, le ricerche della piccola sono a carico dei genitori

Maddie

Maddie continuerà ad essere cercata, i genitori pagheranno privatamente. La piccola è scomparsa durante una vacanza in Portogallo nel 2007

La scomparsa di Maddie, all’anagrafe Madeleine McCann, 10 anni fa dall’Ocean Club, resort di Praia da Luz in Portogallo, sconvolge ancora le cronache estere, che arrivano anche in Italia. La babysitter della piccola Maddie, in un intervista al tabloid Mirror, ha ricordato come nell’ora successiva alla scomparsa della piccola, molta sia stata la gente all’interno della stanza. Gerry e Kate potranno continuare, privatamente, a cercare la loro figlia, visto che altrimenti le ricerche verrebbero sospese.

Maddie aveva appena tre anni

Maddie

Le spese che le ricerche sulla piccola Maddie saranno a carico dei genitori. La piccola Maddie, ricordiamo, aveva appena tre anni quando scomparse, nel maggio 2007, da Praia da Luz. Si trovava in casa mentre i suoi genitori stavano cenando fuori, in un ristorante della zona. Oggi la bimba, sarebbe gradicella, il fatto è accaduto una decina di anni fa, dovrebbe avere quasi 15 anni.

Abbiamo lavorato al posto della Polizia, però eravamo degli adolescenti.

È per questo che in seguito gli ufficiali hanno tentato di captare minuto per minuto di ognuno di noi, perché loro non erano lì“. Queste sono solo alcune delle pesanti accuse alle autorità.

Questa vicenda ha sconvolto l’opinione pubblica internazionale per il suo misterioso intreccio tra criminalità comune e sospetti di pedofilia. Dettagli terribili, emersi anche dalla ex babysitter nel suo racconto.

Un padre venne da me e mi disse che qualcuno stava cercando suo figlio, immediatamente ho pensato a Maddie. Un paio di minuti più tardi sono entrata e ho visto piangere Kate, i suoi amici che la confortavano, Gerry che guardava sotto le macchine. Allora, mi sono avvicinata e ho tentato di consolarla”.

Le è successo il peggio che le potesse capitare, credo che dicesse qualcosa come: La ritroveremo, queste cose succedono sempre“. “Kate ,ricorda ancora la donna, stava piangendo, però quasi in uno stato catatonico, e Gerry era molto angustiato. Questa è l’unica cosa che realmente ricordo di lui. Non posso dimenticare come guardava sotto le auto. Dopo ci dissero che stavano cominciando a perlustrare anche nei cassonetti. Fu in quel momento che ci rendemmo conto della gravità“.

Ecco quanto pagheranno i genitori di Maddie

Maddie

Le ricerche di Madeleine McCann potrebbero interrompersi presto. La polizia britannica, Scotland Yard, si è occupata della sparizione della bimba mentre era in vacanza in Portogallo nel 2007.

Dopo aver sostenuto una spesa più di 11 milioni di sterline (oltre 12 milioni di euro), ha dato la comunicazione ai genitori di Maddie, Kate e Gerry, che solo per altre sette settimane i fondi garantiranno le ricerche.

I due coniugi entrambi 49enni hanno deciso quindi di affidarsi a detective privati per continuare a cercare la figlia. Naturalmente dovranno sostenere le spese privatamente. Secondo il Mirror, Gerry e Kate McCann avrebbero annunciato di potere mettere a disposizione una cifra pari a 793mila sterline (quasi 900mila euro) per poter continuare le ricerche.

Sono soldi che hanno ottenuto attraverso donazioni in tutti questi anni. A questi però vanno tolte 65mila sterline (oltre 73mila euro), che serviranno per pagare le spese legali di un processo, avvenuto contro un ex investigatore portoghese. Aveva accusato i genitori di Maddie di aver ucciso per sbaglio la figlia e di aver nascosto il cadavere.

Gerry e Kate potranno continuare le ricerche, grazie alla fondazione Madeleine, in via del tutto privata. Maddie tornerà con i genitori?

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche