×

Madeleine Beth McCann: la bambina scomparsa nel 2007

Condividi su Facebook

Il caso irrisolto di Madeleine Beth MacCann (detta Maddie) a poco più di dieci anni dalla scomparsa della bambina inglese a Playa da Luz in Portogallo, dove era in vacanza con la sua famiglia.

Il caso

Missing child

Dieci anni fa, il 3 maggio 2007, spariva nel nulla da una appartamento in un residence di Praia da Luz, in Portogallo, dove si trovava in vacanza con la famiglia, Madeleine Beth McCann, detta Maddie, una bambina inglese di quasi 4 anni – li avrebbe compiuti il 12 maggio successivo –. Il 9 maggio di quell’anno, l’Interpol lanciò un allarme mondiale a tutti i Paesi che ne facevano parte, per la scomparsa della bambina, per aiutare nelle ricerche qualora qualcuno l’avesse vista, ma non si è mai arrivati a nessun risultato, semmai a qualche falso allarme.

Madeleine era rimasta sola nella sua camera al piano terra con i suoi fratellini più piccoli, i gemelli Sean ed Amelie, 2 anni, mentre i genitori, Kate e Gerry, entrambi medici, erano in un ristorante a circa 120 metri di distanza insieme a tre coppie di amici – anche loro con dei bambini –. Alle autorità tutti dissero che non ritenevano pericolo lasciare dei bambini anche piccoli “incustoditi” in albergo, dato che a turno, ad intervalli regolari, qualcuno degli adulti andava a controllare se andasse tutto bene.

Tuttavia ad un certo punto non trovarono più Maddie: la polizia locale parlò inizialmente di rapimento, ma successivamente affermò che la piccola era morta nella sua stanza. Da allora c’è stato chi ha affermato di averla vista in Portogallo o altrove, ma non c’è mai stata conferma, anche se le indagini sono proseguite. Due cani degli inquirenti hanno fiutato “odore di cadavere” in due punti dello stesso appartamento dove la famiglia McCann alloggiava, idem su alcuni indumenti e su un peluche della bambina scomparsa.

Furono individuati alcuni sospetti, tra cui pure i genitori di Maddie, ma la svolta non c’è stata. Kate e Gerry McCann poterono rimpatriare, continuando dalla Gran Bretagna la disperata ricerca della figlia, contando sulla collaborazione di Scotland Yard con la polizia portoghese. Il 21 luglio del 2008 la coppia venne scagionata e così pure un altro sospettato, Robert Murat, di Praia da Luz. Nello stesso giorno, le autorità portoghesi chiusero il caso con un nulla di fatto.

La mobilitazione

Kate e Gerry McCann

L’impatto mediatico della vicenda è stato enorme e così le polemiche, sia nei confronti dei genitori di Madeleine, che lasciarono sola la figlioletta con i fratellini, sia nei confronti della polizia portoghese, che si sarebbe mossa in ritardo con le indagini, tenendo un atteggiamento superficiale.

Per Maddie si sono attivate anche celebrità dello sport come David Beckham e politici britannici. Straordinario il numero di visualizzazioni del sito lanciato dalla famiglia della bambina per raccogliere segnalazioni e fondi per le ricerche, donati da privati, piccole imprese e multinazionali. Inoltre sono state offerte oltre 2,6 milioni di sterline come ricompensa a chi avesse dato una mano a ritrovare la bambina e i suoi genitori sono stati ricevuti dal Papa, e si sono recati in diversi Paesi europei, africani e negli USA, per sensibilizzare sulla vicenda. Tuttavia attorno ad essa vi sono stati anche tentativi di truffa e di speculazione.

Nel frattempo i coniugi McCann e gli altri che erano stati falsamente accusati per la scomparsa della bambina, hanno ottenuto dai giornali – il Daily Press e il Daily Star in primis, che hanno pubblicato le proprie scuse in prima pagine – cospicui risarcimenti.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.