×

Madeleine McCann, perquisito il covo nel quale il pedofilo l’avrebbe nascosta

Potrebbero esserci sviluppi sul caso Madeleine McCann. La polizia ha perquisito il covo nel quale la piccola potrebbe essere stata nascosta.

Madeleine McCann covo

Potrebbero esserci nuovi sviluppi sul caso che ruota attorno alla scomparsa della piccola Madeleine McCann, la bimba della quale si sono completamente perse nel 2007 all’età di soli tre anni, mentre si trovava in vacanza con i genitori in Portogallo.

Stando a quanto rivela il quotidiano britannico “The Mirror”, le forze dell’ordine tedesche avrebbero perquisito il covo nel quale Christian Brueckner avrebbe tenuto nascosto la piccola. Sono diverse nel frattempo le ombre sulla vicenda. Brueckner che risulterebbe attualmente l’unico indiziato per la scomparsa della bambina britannica, avrebbe occupato l’abitiazione nel periodo che va dal 2013 al 2016, un intervallo di tempo che risulterebbe molto lungo dall’avvenuta scomparsa.

Madeleine McCann covo, il pedofilo potrebbe aver scavato una fossa profonda 4 metri

I fari adesso sono puntati proprio sul covo nel quale secondo gli inquirenti potrebbe essere stata nascosta. Il “covo” in questione sarebbe un’ ex abitazione situata nella città di Braunschweig e occupata dal pedofilo mentre lavorava come gestore di un chiosco tra il 2013 e il 2016. Durante quegli anni Chistian Brueckner avrebbe inoltre realizzato un fosso della profondità di 4 metri.

Quest’ultimo, che sarebbe stato realizzato abusivamente, sarebbe stato abbandonato quando si rese conto che le Forze dell’ordine erano sulle sue tracce.

Madeleine McCann covo, l’attuale proprietaria: Brueckener era un uomo sporco

A fornire alcuni dettagli importanti sulla vicenda l’attuale proprietaria dell’abitazione Sabine Selig che, non appena ha realizzato qual era il legame dell’uomo con il caso Madeleine McCann ha riferito alle forze dell’ordine che Brueckner era un uomo dallo sguardo costantemente fisso e con quell’aria dell’eterno Peter Pan, da bambino non troppo cresciuto.

Ha quindi rivelato che l’abitazione, in apparenza, non sembrava essere appartenuta ad un normale uomo adulto.

Madeleine McCann covo, chi è Brueckner

Il nome di Christian Stefan Brueckner, oltre ad essere legato al caso di Madeleine McCann, è associato anche alla scomparsa di diversi minori. Condannato 17 volte, Brueckener è stato arrestato nel 2018 con l’accusa di violenza sessuale ai danni di una donna statunitense. L’uomo è inoltre accusato della scomparsa della 16enne Carola Titze, assassinata nel 1996 nelle Fiandre, Inga Gericke scomparsa all’età di soli 5 anni e Andree Hasee scomparso all’età di soli 6 anni.

Contents.media
Ultima ora