×

Madonna che piange nel Vibonese: la conferma che il liquido non è sangue

I primi risultati delle analisi effettuate sul liquido fuoriuscito dagli occhi di una statua della Madonna nel Vibonese, sono arrivati.

madonna vibonese piange sangue

I primi risultati delle analisi effettuate sul liquido fuoriuscito dagli occhi di una statua della Madonna nel Vibonese, sono arrivati. Il liquido in questione sembra non essere sangue, come si è creduto inizialmente.

Madonna che piange nel Vibonese: la storia

Dagli occhi di una statua della Madonna dell’Immacolata Concezione è uscito un liquido di colore rosso, molto simile al sangue. A notarlo è stata la badante della proprietaria della statuetta, a San Gregorio d’Ippona. Si tratta di una statua alta 50 centimetri, che si trova nel giardino di una casa privata, che appartiene ad una donna di 99 anni, la più anziana del paese. La statua è situata in un’insenatura accessibile dall’esterno tramite un muretto facilmente scavalcabile e non è chiusa a chiave ma solo con un cordino.

Il sindaco Pasquale Farfaglia è stato subito avvisato e ha dovuto chiedere l’intervento dei carabinieri per contenere le persone che sono accorse a vedere la Madonna che piange.

Madonna che piange nel Vibonese: il liquido

Il liquido fuoriuscito dagli occhi della statua della Madonna dell’Immacolata Concezione a San Gregorio d’Ippona, nel Vibonese, non è sangue. Si tratta del responso, ancora informale, delle analisi effettuate sul liquido. Pasquale Farfaglia, il sindaco, ha fatto apporre i sigilli nell’area in cui si trova la statua e vuole approfondire per capire l’origine di questo pianto.

Lunedì mattina consulterà la Curia e si rivolgerà all’Arpacal, ovvero l’Agenzia regionale protezione ambiente, per far esaminare di nuovo il liquido. Le analisi al momento sono state effettuate dal laboratorio Salus-Mangialavori di Vibo Valentia.

Madonna che piange nel Vibonese: non si esclude nulla

A rendersi conto che la statua della Madonna stava piangendo sangue è stata la badante della donna anziana proprietaria del giardino vicino cui è stata posizionata la statua.

Per il momento non è stato escluso che possa trattarsi di un evento straordinario, di un vero miracolo, ma non è stato escluso neppure che possa trattarsi di una bravata. Il sindaco è pronto ad approfondire qualsiasi pista e ad arrivare fino in fondo per capire l’origine di questo fenomeno particolare avvenuto qualche giorno fa, che ha stupito tutta la comunità.

Contents.media
Ultima ora