Maestra d'asilo arrestata per maltrattamenti su alunni
Maestra d’asilo arrestata per maltrattamenti su alunni
Cronaca

Maestra d’asilo arrestata per maltrattamenti su alunni

maestra

La donna, 45 anni, è stata messa in manette dai carabinieri di Desio. Dei genitori l'hanno accusata di aver aggredito i loro figli

La violenza è, purtroppo, sempre presente, anche dove non dovrebbe esserci. Sono diverse le notizie che ci giungono che vedono protagoniste delle maestre che maltrattano i loro alunni. Oggi, proveniente da Varedo (Monza), ne giunge una nuova. Una maestra di 45 anni, che lavorava presso una scuola materna, è stata messa in manette dai carabinieri. L’accusa è molto grave. Tutto era partito in seguito alla denuncia di alcuni genitori. La maestra d’asilo è accusata di aver aggredito verbalmente e fisicamente i loro figli, alunni di un’età compresa tra i 4 e i 6 anni.

Maestra arrestata

Ancora maltrattamenti su minori da parte di coloro che dovrebbero istruirli, ed anche educarli. Una maestra d’asilo di 45 anni è stata arrestata dai carabinieri di Desio. La donna, che lavorava presso una struttura di Varedo nella zona di Monza, aggrediva fisicamente e verbalmente i suoi alunni. Si trattava di bambini con un’età compresa tra i 4 e i 6 anni.

I militari hanno agito in seguito ad un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari. Questa è stata emessa dal gip di Monza, per maltrattamenti su minorenni. Da tempo erano iniziate le indagini su questo caso, partite in seguito alla denuncia di alcuni genitori dei bimbi coinvolti. Molto utili sono state le intercettazioni, che hanno permesso ai carabinieri di Desio di riscontrare la condotta violenta della maestra d’asilo. Questa consisteva in strattonamenti e schiaffi, ed era anche “verbalmente aggressiva, prevaricatrice e capace di determinare nei bambini una condizione di timore, sottomissione e continua costrizione”. Un vero e proprio incubo per i poveri bambini. Adesso però siamo quasi alla fine. Quasi perché le povere vittime necessitano di sostegno per poter superare quello che è stato un grosso trauma per loro, il cui ricordo, con ogni probabilità, li accompagnerà per tutta la vita.

Maestre e maltrattamenti

Purtroppo, questa, senza nemmeno andare molto in là col tempo, non è l’ultima notizia di questo genere. Secondo la dottoressa Maura Manca, psicoterapeuta e presidente dell’Osservatorio nazionale adolescenza,durante lo scorso anno scolastico, due alunni su dieci hanno confessato di essere stati trattati male, denigrati o insultati da una maestra o da un professore. Il 10%, in seguito a questi trattamenti, ha deciso di cambiare scuola.
La dottoressa definisce la violenza nelle scuole come quei metodi ‘educativi’ violenti. Questi comprendono atteggiamenti e comportamenti estremamente punitivi, fino alle vere e proprie aggressioni fisiche e verbali, per arrivare alle umiliazioni. La violenza subita dai bambini, all’interno delle strutture scolastiche, è sottostimata. Questo perché sono coinvolti minori che non hanno ancora acquisito le competenze linguistiche o non hanno mai parlato con nessuno o quando lo hanno fatto, il tutto spesso non viene compreso a fondo dai genitori e dalla stessa scuola.
Il fatto che insegnare sia un mestiere molto impegnativo non giustifica nessun tipo di violenza. Se gli insegnati sono sottopagati, se lavorano troppo, se devono gestire bambini maleducati, non è un problema degli alunni. Gli insegnati vanno preparati anche da un punto di vista psicologico ed emotivo, in modo che non applichino dei metodi educativi troppo autoritari e violenti, scaricando le proprie frustrazioni.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche