×

Maestra no vax ricoverata in terapia intensiva si ricrede: “Penso che farò il vaccino covid”

La maestra no vax e no mask finita in terapia intensiva per il covid si ricrede e dichiara di voler fare il vaccino.

Maestra no vax ricrede

Sabrina Pittarello, maestra no vax che già in passato aveva fatto parlare di se per alcune sue dichiarazioni che inneggiavano al complotto dietro la pandemia e per essersi più volte rifiutata di indossare la mascherina a scuola, si è ricreduta ed ha comunicato pubblicamente di essere disposta a sottoporsi al vaccino.

Lo ha detto in una sua intervista al Corriere del Veneto.

Maestra no vax si ricrede

La maestra 44enne ha probabilmente cambiato idea dopo aver contratto il virus ed essere stata ricoverata in terapia intensiva per tre settimane all’ospedale di Mestre. “Penso che farò il vaccino – ha detto – voglio però informarmi bene, su quali reazioni provocano e quali sono i sieri meno rischiosi”.

Maestra no vax si ricrede: “Farò il vaaccino”

“Mi confronterò con il mio medico di base – ha precisato – leggerò con attenzione i bugiardini e parlerò con persone che si sono già vaccinate. Voglio conoscerle e capire che effetti hanno avuto”. Un cambo di rotta netto rispetto al passato, a quando cioè l’ex maestra diceva pubblicamente che il covid uccidesse solo gli anziani.

La maestra no vax di Treviso si ricrede

Nel cambio di idea dell’insegnate anche la consapevolezza che senza il vaccino mantenere il proprio posto di lavoro potrebbe essere molto complicato. “Vedo che il vaccino è ormai una condizione necessaria per poter lavorare – ha precisato – E questa è una cosa che non posso non considerare”.

Contents.media
Ultima ora