×

Malika Chalky, chi è: la sua storia fino alla Mercedes comprata con i soldi della raccolta fondi

La storia e le ultime notizie su Malika Chalky, la ragazza di Castelfiorentino buttata fuori di casa perché lesbica e innamorata di un altra donna

Le ultime notizie su Malika Chalky

Malika Chalky è salita alle cronache nel mese di aprile del 2021, quando era stata cacciata dalla casa con cui abitava con i genitori perché lesbica. In suo favore venne istituita una raccolta fondi, e adesso si scopre che i soldi donati sono stati usati da Malika per comprarsi una Mercedes.

Vediamo adesso la sua storia.

Malika Chalky: chi è?

Nel corso dell’aprile del 2021 la storia di Malika Chalky era diventata nota al grande pubblico, dopo essere nata online.

Malika, 22 anni, abitava a Castelfiorentino, in provincia di Firenze, con i genitori e il fratello, con cui aveva un buono rapporto, soprattutto con sua mamma.

La ragazza, dopo alcune relazioni con dei ragazzi durante l’asolescenza, si era resa conto di essere lesbica, e si era anche fidanzata con un altra ragazza.

A gennaio del 2021 aveva deciso di fare coming out con la famiglia, che da quel momento non ha più accettato Malika.

La giovane è stata cacciata di casa, subendo anche minacce da parte dei familiari, tra cui le peggiori sono state “Sei la rovina della nostra famiglia” e “Meglio una figlia drogata che lesbica”.

Ad aprile la notizia aveva raggiunto una platea nazionale, dopo che Malika era stata intervistata dalle “Iene”.

Malika Chalky: la raccolta fondi

La storia di Malika aveva toccato profondamente l’opinione pubblica, che si è da subito mobilizzata per aiutare la giovane a trovare una casa nuova e a comprare il necessario per vivere, visto che aveva lasciato tutto a casa dei genitori.

Grazie anche al sostegno di alcuni personaggi noti, tra cui Fedez, era stata aperta una raccolta fondi, che in breve tempo aveva raccolto quasi 150 mila euro, che Malika aveva detto di voler donare in beneficenza per aiutare altre ragazze che stavano vivendo la sua stessa situazione.

La storia sembrava essere finita in questo modo, ma recentemente sono emerse nuove notizie che hanno sconvolto chi aveva aiutato Malika.

Malika Chalky: cosa succede adesso?

In alcune recenti interviste, Malika aveva ammesso di non avere ancora donato i soldi raccolti, e che stava ancora decidendo a chi destinare questa somma.

Aveva anche detto di volere istituire un’associazione per aiutare altre ragazze in difficoltà, in collaborazione con Laura Boldrini. La deputata, però, aveva smentito questa notizia, dicendo che non aveva mai parlato con Malika riguardo la nascita di un’associazione, e che questa era una pura e semplice fane news.

Inoltre la ragazza aveva anche detto che un po’ di soldi erano stati usati per affittare una casa a Milano con la sua ragazza, e per comprarsi alcuni vestiti.

Malika Chalky: l’acquisto della Mercedes

Il vero problema è emerso quando, in una storia Instagram, si vedeva Malika guidare una Mercedes. Intervistata su questo video, Malika aveva dapprima detto che l’auto era di proprietà dei genitori della fidanzata.

Ma, pressata maggiormente dai giornalisiti, ha alla fine ammesso che la macchina era sua, e che l’aveva acquista con i soldi delle donazioni, per sostituire la sua auto precedente. Il fatto di avere scelto una Mercedes invece che un’utilitaria lei l’ha spiegato come il volersi togliere uno sfizio, come per altro farebbe chiunque all’età di 22 anni.

Probabilmente, la notorietà inaspettata, la giovane età e la grande quantità di soldi che si è ritrovata in mano da un giorno all’altro l’hanno portata a fare questo sbaglio e poi a mentire a riguardo, sperando che impari dai suoi errori e che non lo faccia più in futuro.

Contents.media
Ultima ora