Maltempo Cervinia, strada riaperta: 5mila turisti liberati
Maltempo Cervinia, strada riaperta: 5mila turisti liberati
Cronaca

Maltempo Cervinia, strada riaperta: 5mila turisti liberati

Maltempo Cervinia

E' stata riaperta la strada a Cervinia che lo scorso lunedì era stata chiusa a causa di un pericolo valanghe.

Sembra essere pian piano rientrata l’emergenza maltempo Cervinia. E’ stata infatti riaperta la strada che lo scorso lunedì era stata chiusa a causa del pericolo valanghe che ha interessato la Val d’Aosta. E’ dunque finito l’isolamento per circa cinquemila turisti, per buona parte stranieri. Giuliano Trucco, una guida alpina, ha però spiegato che ci vorrà ancora del tempo prima che la strada tra Valtournenche e Breuil-Cervinia possa essere transitabile, in quanto è stata coperta da un metro e mezzo di neve.

Maltempo Cervinia

E’ stata riaperta la strada tra tra Valtournenche e Breuil-Cervinia, che lo scorso lunedì era stata chiusa a causa del pericolo valanghe che ha colpito e interessato la Val d’Aosta. Sembra dunque essere rientrata l’emergenza maltempo Cervinia. E’ finito anche l’isolamento per cinquemila turisti, buona parte dei quali stranieri. Una guida alpina, Giuliano Trucco, membro anche della Commissione Valanghe ha spiegato che ci vorrà ancora diverso tempo prima che quel tratto di strada torni ad essere nuovamente transitabile, in quanto è stato coperto da oltre un metro e mezzo di neve.

La strada comunque sarà nuovamente percorribile a partire dal pomeriggio di mercoledì grazie all’azione dei mezzi spartineve, dopo che nella celebre località nei giorni scorsi sono caduti quasi due metri di neve.

Sono stati giorni complicati, con i soccorritori particolarmente sollecitati e impegnati praticamente giorno e notte.

Soccorritori al lavoro

Sono state numerose infatti le richieste di intervento ricevute dai soccorritori negli ultimi giorni a Cervinia, località praticamente isolata per via del pericolo riguardante a delle possibili valanghe. Lo scorso lunedì, ad esempio, un turista è stato salvato con la motoslitta da un infarto che gli sarebbe potuto essere fatale. Una donna anziana è stata soccorsa dopo essere rimasta vittima di un incidente domestico. E poi tanti casi di malori e ansia. Nonostante la zona fosse isolata, sono stati numerosi gli interventi da parte di medici, carabinieri, Vigili del Fuoco, protezione civile che sono andati a buon fine.

Particolarmente urgente è stata la richiesta di aiuto pervenuta ieri sera intorno alle 23 da parte di una donna di 79 anni, vittima di una caduta dalle scale. La donna è stata immediatamente visitata dal medico del Centro traumatologico, Carlo Vettorato, e successivamente è stata affidata alle cure dei volontari di soccorso, che sono riusciti a trasportarla all’ospedale Parini di Aosta, dove attualmente la donna si trova in fase diagnostica.

Sempre nel corso della notte, i Vigili del fuoco di Charvensod, Gressan e Aosta hanno lavorato duramente per provare a liberare i tetti del Breuil dai pericolosi accumuli di neve. Grazie ad un impegno intenso sono riusciti nel giro di poche ore a mettere in sicurezza le vie di Cervinia. Un albergatore ha raccontato di aver visto i Vigili del Fuoco lavorare ininterrottamente per quarantotto ore, tanto da definire tale comportamento come qualcosa di eroico.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche