×

Maltempo, l’appello del prefetto di Agrigento: “Non uscite di casa”

Maltempo in Sicilia, l'appello del prefetto di Agrigento: "Non mettetevi in macchina e non uscite di casa, la condizione è di grande, grandissimo, rischio"

Maltempo Agrigento

Maltempo in Sicilia. “Non uscite di casa. La condizione è di grande, grandissimo rischio”: è l’appello lanciato ai cittadini dal prefetto di Agrigento Maria Rita Cocciufa.

Maltempo in Sicilia, l’appello del prefetto di Agrigento

“Dalle informazioni in mio possesso, con buona probabilità, seppur stiamo parlando di condizioni meteo imprevedibili, questa ondata di maltempo si sta ulteriormente avvicinando all’Agrigentino.

Lancio un accorato appello a tutti gli agrigentini, tutti in maniera indistinta, residenti in ogni paese: non mettetevi in macchina e non uscite di casa, la condizione è di grande, grandissimo, rischio”.

Così il prefetto di Agrigento Maria Rita Cocciufa ha lanciato un appello ai cittadini.

Maltempo in Sicilia, l’appello del prefetto di Agrigento: “Siamo veramente in allerta”

“Il vortice Mediterraneo, al momento, sta scaricando a mare, ma è molto vicino all’area Nord dell’Agrigentino.

L’ondata di forte maltempo sta interessando la zona Nord della provincia… Ci sono situazioni emergenziali e si sta profilando l’evacuazione dei cittadini che hanno avuto dei danni o che sono a rischio. Più torrenti sono straripati e siamo veramente in allerta”, ha continuato Cocciufa.

Maltempo in Sicilia, l’appello del prefetto di Agrigento: la situazione nell’Agrigentino

“A Sciacca, Menfi, Ribera, ci sono situazioni emergenziali”: a Sciacca, un muro di sostegno è crollato a ridosso di un edificio di 7 piani.

Gli abitanti di due palazzi sono stati sgomberati. Diverse auto sono state interessate dal crollo che ha provocato il cedimento di una porzione di strada di asfalto.

Il sindaco del comune agrigentino, Francesca Valenti: “Esondazioni, frane, Sciacca è un comune in ginocchio, distrutto”.

Maltempo in Sicilia: esonda il fiume a Mazara

Anche Mazara del Vallo (Trapani) è alle prese con il maltempo e con gli allagamenti seguiti all’esondazione del fiume. Dentro le case l’acqua arriva fino a 30 cm e diversi abitanti della zona, in particolare tra la via Mazara Vecchia e il lungomare, hanno dovuto lasciare le proprie abitazioni.

Le immagini mostrano barche trascinate via dall’acqua, il ponte ostruito a causa della folta vegetazione e dei detriti portati a valle dal fiume in piena e sbocchi a mare intasati. Un uomo è anche rimasto intrappolato nella propria auto trasportata in un terreno dalla forza del fiume ed è stato liberato grazie all’intervento dei Vigili del Fuoco.

Contents.media
Ultima ora